Incursioni teatrali per scoprire le bellezze di Bergamo con la Gilda delle Arti

0

Unire visite guidate e teatro si può? Se guardiamo a “Incursioni teatrali”, idea della compagnia teatrale la Gilda delle Arti di Bergamo, la risposta è sì. Da questa primavera è infatti partito un progetto ambizioso: quello di offrire una serie di appuntamenti gratuiti per scoprire le bellezze del territorio bergamasco in maniera diversa. Teatralizzata, appunto. E quindi molto più coinvolgente. “Incursioni teatrali” è un progetto nato dall’idea della compagnia in collaborazione con il sistema bibliotecario dell’Area Nord Ovest e la cooperativa Zeroventi e con il sostegno di Fondazione Comunità Bergamasca.

Ma andiamo per ordine. Per capire da dove nasce questa idea bisogna fare un passo indietro e guardare alla storia della compagnia teatrale. La Gilda delle Arti nasce infatti nel 2011 come evoluzione della compagnia teatrale amatoriale ShArt- Show and Art, attiva sul territorio bergamasco: ciò che all’inizio era una passione tra amici riunitisi per mettere in scena musical e spettacoli, è diventata poi un vero e proprio progetto teatrale grazie all’impegno di Nicola Armanni e Miriam Ghezzi. Marito e moglie, Nicola e Miriam si sono conosciuti sul palcoscenico ed insieme hanno poi deciso di portare avanti un sogno: quello di vivere con il teatro. Dal 2011 ad oggi, la Gilda delle Arti è diventata un punto di riferimento su tutta la bergamasca e come compagnia propone spettacoli propri, corsi di teatro e organizza allestimenti teatrali per conto terzi. Non solo: la compagnia è composta interamente di under 35.  Divertimento, voglia di valorizzare la cultura teatrale europea e di trasmetterla ai giovani, passione smodata per un’arte ricca e varia: sono questi gli ingredienti che muovono Miriam, Nicola e il loro gruppo. L’idea delle visite guidate teatralizzate è la più recente ed è un progetto ambizioso, che unisce le competenze di Miriam – guida turistica abilitata e regista della compagnia – al desiderio di valorizzare il territorio bergamasco in modo inusuale.

Ma come funzionano queste “Incursioni teatrali”? Semplice: una guida turistica e un gruppo di giovani attori raccontano i luoghi, i personaggi e le opere d’arte della bergamasca in percorsi che informano, intrattengono e divertono, e che propongono un’inedita interpretazione della storia e della cultura locale. Le visite sono gratuite e sono partite il 17 marzo 2018 con un’incursione – appunto – al Polittico di Ponteranica. E’ stata poi la volta della chiesa di San Bernardino di Lallio, della chiesa di San Nicola ad Almenno San Salvatore, del palazzo Furietti di Presezzo. I prossimi appuntamenti saranno invece il 16 giugno (a Camerata Cornello, per esplorare i tre tesori della Val Brembana), il 24 giugno a Villa d’Adda per vedere il Traghetto di Leonardo e infine l’ultima incursione, il 1 luglio al castello Colleoni di Solza.

Per informazioni: http://www.lagildadellearti.it/

Share.

Lascia un commento