Le Maddalene, da Giotto a Bacon. Un omaggio a Giovanni Testori, in scena ad Almenno San Salvatore

0

Le Maddalene, da Giotto a Bacon. Un omaggio a Giovanni Testori in scena ad Almenno San Salvatore. Un altro appuntamento da non perdere nell’ambito della rassegna di Teatro sacro deSidera. Questa sera alle 21, la chiesa romanica di San Giorgio di Almenno San Salvatore (via San Giorgio, 10) ospiterà il primo degli appuntamenti di deSidera dedicati a Giovanni Testori, a 25 anni dalla morte. Maddalene è la raccolta poetica che lo scrittore milanese dedica alla Maddalena, penetrante e istrionica “come un sunto, strozzatissimo, di storia dell’arte”. Lo spettacolo LE MADDALENE. DA GIOTTO A BACON nasce con un forte desiderio di trasversalità e vede in scena una voce di attore (Valter Malosti) e uno strumento (il violoncello di Lamberto Curton), il tutto tenuto insieme dalla nervosa partitura originale di Carlo Boccadoro, increspata ritmicamente e attraversata dal suono e dai live electronics di G.u.p. Alcaro. Il lavoro video è curato con sguardo contemporaneo da Gabriele Ottino. Ingresso 10 euro – prenotazioni: info@teatrodesidera.it – biglietti acquistabili anche in loco.

Domenica 24 giugno alle 21.15 Arianna Scommegna, accompagnata dalla fisarmonica di Giulia Bertasi, porterà al Santuario della Madonna delle Grazie di Ardesio il MAGNIFICAT di Alda Merini con la regia di Paolo Bignamini. Le brucianti parole del poemetto suscitano una vibrante interpretazione da parte della Scommegna, che sa restituire tutta la carnalità, l’intimità e tutta la sorprendente immedesimazione della poetessa milanese nei panni della Vergine Maria. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Share.

Lascia un commento