Andora e l’estate. La vita, gli amici, la mia seconda casa

0

Andora.

Vengo qui da vent’anni e ogni anno mi innamoro sempre di più di lei.
Incontro sempre i miei amici.

Sono cresciuta qui e mi sento di dire di avere una seconda vita, nella quale rinasco ogni volta che arriva la stagione estiva.
Andora é la mia seconda casa, un domani sogno di portare qui i miei figli perché voglio far conoscere loro dove ho la metà del mio cuore. Qui ho trascorso la mia infanzia. Ho conosciuto due fratelli gemelli che si chiamano Lorenzo e Mattia e con loro sono cresciuta, vedendoci di anno in anno nella spiaggia Bagni Porto. Nei loro confronti sento un legame speciale che a parole non riesco a spiegare, perché, essendo una gemella, quando li vedo mi immagino di vivere la mia vita con la mia gemella Elena. E per questo sento il bisogno di abbracciarli.

Mi ricordo come se fosse ieri quando passavamo ore e ore in nostra compagnia, costruendo meravigliosi castelli di sabbia, sporcandoci da capo a piedi di sabbia bagnata per fare in modo che l’impalcatura dei castelli resistesse più a lungo.
Alessandro, proprietario della spiaggia tanti anni fa, nel mese di giugno metteva una piscina di acqua dolce per far sì che i bimbi si divertissero come non mai e io, assieme ai gemelli, ne combinavo di tutti i colori, tant’è vero che a turno, ci piaceva molto affogarci, finendo tutti e tre sott’acqua.

Quanto mi piacerebbe, rivivere l’innocenza e la spensieratezza che si ha a quell’età.
Il 23 settembre 2017 Mattia e Lorenzo mi hanno invitata al campo sportivo di Grumello del Monte per rifarli, durante una partita di campionato di calcio. Il loro papà, siccome hanno vinto 3 – 2, mi ha detto di andare a vederli più spesso.
Se non ricordo male, lo stesso anno ho fatto amicizia con Gianmarco, un bambino sempre pronto ad aiutare il prossimo ed ora che è un ragazzo di diciannove anni la sua sensibilità è sempre protagonista della sua persona.

Andora è vita, è divertimento.
È abbracci, baci e risate.

Share.

Lascia un commento