Settimana biblica a Redona: «Di Esodo in Esodo – Mosé, il popolo e noi»

0

«Di Esodo in Esodo – Mosè, il popolo e noi» è il titolo scelto quest’anno per la Settimana Biblica organizzata dai Gruppi di Lettura Continua della Parola in Bergamo e che si terrà dal 24 al 27 settembre – dalle 9 alle 12 –  presso la Villa Santa Maria dei Padri Monfortani a Redona.

Ma cos’è una Settimana Biblica e perché organizzarne una? Un’intera settimana per parlare di Bibbia? In realtà, pensare a un percorso biblico, in un mondo che sembra prestare attenzione a tutt’altro, suona anacronistico! Forse fatichiamo a capire l’importanza di questo testo nel nostro quotidiano e non sappiamo leggere il messaggio biblico nel processo storico che ci ha portati ad affermare i valori di libertà e di democrazia che caratterizzano i nostri sistemi politici. Almeno in Occidente. Mai come quest’anno potrebbe essere illuminante qualche riflessione sul libro dell’Esodo, nel quale è descritto il cammino di liberazione del popolo ebraico dalla schiavitù in terra d’Egitto alla libertà in terra di Canaan; l’uscita da una condizione verso un’altra condizione; il passaggio da una condizione infelice ad una più felice. Il cammino è, in realtà, il nostro, quello di tutti e di ciascuno, dalla schiavitù dei nostri egoismi alla libertà dell’amore verso l’altro. Tutta la nostra vita è un esodo: quando nasciamo, “esodiamo” dal ventre materno; le varie fasi della vita sono un esodo dalla precedente alla seguente (infanzia, pubertà, adolescenza….); quando ci sposiamo “esodiamo” dalla casa dei nostri genitori, per creare un percorso di vita con una persona perfettamente sconosciuta fino a poco tempo prima… e via di questo passo fino all’esodo finale e definitivo. Ma ogni esodo ci porta verso qualcun altro, verso un modo di vivere diverso, verso il nuovo che molto facilmente ci fa paura. E’ la vita, con i suoi percorsi, le sue difficoltà e le sue consapevolezze.

Ancora più incisivo il fatto che i relatori di quest’anno siano Lidia Maggi e Alberto Reginato. Lidia Maggi è pastora della Chiesa Battista impegnata nel dialogo ecumenico e nella formazione. Angelo Reginato è pastore della Chiesa Battista e svolge ministero pastorale all’interno della sua Chiesa. La loro competenza biblica, insieme al desiderio di un arricchente scambio ecumenico, ha spinto i Gruppi a chiedere il loro intervento.

La settimana (che quest’anno è, in verità, una quattro giorni) è aperta a tutti, non solo a coloro che si occupano di Bibbia, ma anche a coloro che si pre-occupano di esseri umani e di umanità. È un invito a fermarsi un pochino per riflettere sul nostro cammino umano individuale e comunitario: siamo sicuri di condividere tutto ciò che sta succedendo intorno a noi? Siamo sicuri di saper riflettere insieme su alcune chiusure e violenze che abitano i nostri tempi? Davvero preferiamo mangiare un pollo intero in solitudine piuttosto che condividere un pezzo di pane con altri? Quando mi sarò ben arroccato nella mia casa con tutti i miei averi, cosa farò quando scoccherà la mia ora? «Stolto, stanotte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato, di chi sarà?». Un percorso, quindi, di presa di coscienza e di presa in carico!

Per iscriversi al percorso è sufficiente presentarsi presso la Villa Santa Maria a Redona e lasciare i propri riferimenti prima dell’inizio delle relazioni. Per avere informazioni più dettagliate si può chiamare la coordinatrice dei Gruppi Umberta Pezzoni al numero 035402975.

(nella foto: Marc Chagall, Exodus, 1952-1966, olio su tela,130×162 cm, Collezione Privata)

Share.

Lascia un commento