BergamoScienza: ultima settimana di laboratori e workshop per grandi e piccoli

0

Ultima settimana per i laboratori e i workshops di BergamoScienza, inauguratasi sabato 6 ottobre con la Scuola in Piazza, che chiuderà i battenti domenica 21 ottobre. Offerte dai 64 istituti scolastici che hanno partecipato al festival, sono ancora numerosissime le attività laboratoriali in programma non solo per le scuole ma anche per il pubblico.

A Bergamo:

Ondivaghiamo: dal termometro al motore termico è un viaggio alla scoperta dei meccanismi che regolano il trasferimento di calore. Il visitatore sarà guidato verso la comprensione dei princìpi della termodinamica e, attraverso alcuni esperimenti, si spiegherà quali sono le regole della fisica che inconsapevolmente utilizziamo nella vita di tutti i giorni (20 e 21 ottobre, Convento di S. Francesco, dai 3 anni).

 

Di che segno sei?  Cosa vuol dire essere del segno dei Gemelli o del Toro o dell’Acquario? C’entrano qualcosa le costellazioni con lo Zodiaco? Gli studenti del Liceo Federici Trescore Balneario accompagneranno il pubblico alla scoperta delle basi astronomiche di una pratica che si tramanda da secoli (20 e 21 ottobre, BergamoScienceCenter, da 9 a 13 anni).

 

Il laboratorio Accendiamo le costellazioni avvicina all’elettronica, con il fine di creare un paper circuit nel quale le stelle delle costellazioni si accendono, brillando su un cartoncino nero appositamente progettato (20 e 21 ottobre, BergamoScienzeCenter, da 10 a 13 anni).

 

Iperspazio, pistole laser, droidi, porti spaziali e una misteriosa Forza capace di connettere tutti gli esseri viventi. Ma quanto la fantascienza attinge dalla scienza reale per ricreare questi mondi e civiltà? Era il 1977 l’anno in cui uscì il film culto di George Lucas. Luca Perri condurrà il pubblico tra la realtà e la finzione in La Scienza di Star Wars, domandandosi quanto invece la scienza tragga ispirazione dalla fantascienza? (20 e 21 ottobre, BergamoScienceCenter, dai 11 anni).

 

Le nuove tecnologie di realtà virtuale hanno aperto nuove possibilità al mondo della formazione, creando soluzioni più coinvolgenti. In questo scenario nasce Virtuademy, piattaforma di Simulation & Training VR di AnotheReality. Un’esperienza software che permette agli utenti di esplorare problematiche e testare soluzioni senza rischi dove il senso di presenza e coinvolgimento è estremamente potente (20 e 21 ottobre, BergamoScienceCenter).

 

Senza le api il mondo come lo conosciamo non esisterebbe: attraverso l’impollinazione e il rispetto dei vari ruoli realizzano un “perfetto” ecosistema. Durante il laboratorio Il meraviglioso mondo delle api indossando occhiali magici si potrà entrare in un alveare e tuffarsi in un mondo dove regna un delicato equilibrio di perfetta collaborazione tra piccolissime creature. (20 e 21 ottobre, Palazzo della Ragione, da 3 a 13 anni).

 

Vedere la matematica è il laboratorio ideato per esplorare le funzioni base della calcolatrice, provando a tracciare grafici e a modificarli, apprendendo le opportunità che offre questo strumento. I partecipanti al progetto saranno accolti da coetanei e a ciascuno sarà fornita una calcolatrice grafica. (20 e 21 ottobre, Spazio Viterbi, 17 – 18 anni).

Ghiaccio secco e aria liquida? Cosa sono e come si formano? A tutto gas!  è il laboratorio allestito in una sala con bombole, cappa e termocamere per scoprire le proprietà dei gas e le loro applicazioni nella vita quotidiana (21 ottobre, Convento di S. Francesco, 9 – 18 anni).

 

Nel laboratorio Plastica: polimeri da conoscere si potanno sperimentare le caratteristiche dei diversi polimeri, riconoscendoli per un corretto uso e riciclo e potranno realizzare oggetti ricordo (da venerdì 19 a domenica 21 ottobre, Convento di S. Francesco, 11 -13 anni).

 

Due i laboratori ideati da Formath Project Srl:

Per un pugno di numeri: una gara a squadre dove i partecipanti si sfideranno in una serie di prove. Enigmi e rompicapi manipolativi, giochi a tempo, staffetta geometrica e quesiti di logica sono gli ostacoli,  che bisognerà superare per vincere (da 10 a 16 anni); I nodi della matematica: alla scoperta del mondo dei nodi, delle loro forme geometriche e bellezze artistiche, con tantissime postazioni per divertirsi a realizzarli e a sciogliere intrecci particolari.

(fino al 21 ottobre, Spazio Viterbi, da 10 a 16 anni)

 

Per vedere non basta l’occhio, ci vuole cervello! Visioni fenomenali. La fotografia tra scienza e storia è il percorso interdisciplinare tra scienza e storia che offre l’opportunità di approfondire il tema della visione e della fotografia e di sperimentare il percorso della luce, entrando in una camera oscura (20 e 21 ottobre, Convento di S. Francesco, da 8 anni).

 

In provincia di Bergamo:

 

La TV? Un rettangolo. Il piatto? Un cerchio. E il naso? Un triangolo. Fin da piccoli si esplora il mondo in tre dimensioni, ma per descriverlo si finge sia piatto. Nel laboratorio Smontiamo lo Spazio, organizzato da Persico Art, attraverso giochi e sfide di squadra i partecipanti scopriranno l’universo della geometria solida, smontando e rimontando oggetti e convinzioni (fino al 21 ottobre, Nembro, da 6 a 10 anni).

 

Il vero marmo si trova solo a Carrara? E’ vero che nei palazzi si possono vedere coralli fossilizzati? Le pietre si possono bruciare? Un tesoro sotto i nostri piedi, mostra organizzata dal Museo Etnografico della Torre di Comenduno, è un excursus geologico tra pietre e minerali della Val Seriana. (fino al 21 ottobre, Albino, da 8 a 18 anni).

 

Cosa vuol dire il 4D? Si riesce ad immaginarlo? Durante la visita guidata Giochiamo con le quattro dimensioni al Museo ExplorAzione Treviglio il pubblico scoprirà quali oggetti possono esistere in quattro dimensioni e come li si vedono attraverso lo spazio a tre dimensioni (21 ottobre, Treviglio, da 8 a 18 anni).

 

Fractal in lab è il laboratorio di informatica dell’IIS D. Celeri dove il pubblico potrà creare figure inusuali su un computer, per comprendere alcuni procedimenti che avvengono in natura. Inoltre, ci si può iscrivere alla visita guidata presso il Museo Civico di Scienze Naturali di Lovere (21 ottobre, Lovere, dai 11 anni).

 

Le foglie hanno dimensioni e colori molto diversi, ma perché? Cosa cercano di comunicare? Gli studenti dell’Istituto Maria Consolatrice mostreranno al pubblico durante il workshop La carta d’identità di una foglia i segreti delle foglie, i motivi delle loro differenze, e la storia della loro evoluzione, e perfino come capire se una foglia si può usare in cucina o se può curare un malanno. (21 ottobre, Selino Basso, da 9 a 12 anni).

 

Gli aromi sono sostanze chimiche presenti negli alimenti. Nel laboratorio Il gusto? Questione di chimica gli studenti dell’ABF CFP Treviglio propongono tre percorsi per scoprire i loro segreti: in cucina saranno estratte sostanze aromatiche; in pasticceria saranno realizzate creme aromatiche; al bar si sperimenteranno i meccanismi della sinestesia vista-gusto. (20 ottobre, Treviglio, da 11 a 15 anni).

 

Programma e prenotazioni: www.bergamoscienza.it

Share.

Lascia un commento