Dentifricio fai da te, una ricetta semplice tutta al naturale 

0

Quando ci si avvicina al mondo dell’autoproduzione, ci si rende conto di quanti prodotti si usino quotidianamente e di quanti, in verità, potrebbero essere sostituiti da preparazioni home made. Preparare da sé i prodotti per la cura del proprio corpo e della propria bellezza ha tanti vantaggi: è economico ed ecologico, è totalmente sano, insegna a conoscere le esigenze del proprio corpo ed è pure divertente. Inoltre, ci abitua a sprecare meno. 

Questo vale anche per il dentifricio, che insieme al sapone è probabilmente il prodotto igienico più utilizzato: bastano pochissimi ingredienti e si può preparare un buonissimo dentifricio in polvere completamente green, durevole e molto profumato, oltre che – chiaramente – ottimo per la salute dei propri denti. Vediamo insieme come. 

I vantaggi del dentifricio in polvere naturale 

I dentifrici che compriamo al supermercato sono sì molto rinfrescanti ma hanno anche alcune controindicazioni, la più significativa delle quali è la presenza di tanti ingredienti chimici potenzialmente dannosi, come il fluoro. Se decidete invece di preparare il vostro dentifricio in casa non avrete problemi simili, perché userete ingredienti naturali e soprattutto… Sapete voi cosa metterete nel prodotto! 

Il dentifricio naturale fai da te è inoltre ottimo contro le carie, il tartaro e i problemi di alito cattivo, e può essere un buon disinfettante per i problemi di afte o vescichette. Infine, ha un ottimo sapore e lascia la bocca fresca e profumata.  

Ingredienti

  • argilla bianca, oppure argilla verde ventilata. In erboristeria trovate i pacchi da un chilo, ma non lasciatevi spaventare dalla quantità: per il dentifricio ne bastano pochi cucchiai, ma l’argilla può essere utilizzata anche per ottimi impacchi per pelle e capelli. Insomma, non vi resterà nell’armadio.
  • Bicarbonato di sodio: rispetta il Ph basico della bocca e ha proprietà sbiancanti. Inoltre è leggermente abrasivo quindi pulisce a fondo. Ne basterà poco per il nostro dentifricio.
  • salvia essiccata e menta piperita essiccata: la menta è per il profumo fresco, mentre la salvia è disinfettante e combatte i cattivi odori. 
  • chiodi di garofano (uno o due sono sufficienti!): sono facoltativi, perché qualcuno trova il loro sapore troppo forte. Hanno proprietà antibatteriche. 
  • Se l’avete, olio essenziale di rosmarino o di lavanda. 

Procuratevi anche un vasetto di vetro con coperchio per conservare il dentifricio e una macchinetta macina-caffè (ma va bene anche un minipimer). 

Preparazione

Preparare il dentifricio fai da te è facilissimo. 

Iniziate tritando finissime la salvia essiccata, la menta piperita ed eventualmente i chiodi di garofano: non ve ne serviranno moltissime, diciamo cinque o sei foglie di salvia, una manciatina di foglie di menta e un chiodo di garofano. In questa fase io uso il macina-caffè, ma va bene anche un piccolo minipimer: l’importante è che alla fine otteniate una specie di polverina verde. 

A questo punto, in una ciotolina mischiate due cucchiai di argilla, mezzo cucchiaino di bicarbonato (occhio a non esagerare, altrimenti il composto diventerà troppo aggressivo!) e la polverina ottenuta dalle foglie tritate. Aggiungete due gocce di olio essenziale e mischiate bene il prodotto. 

Il dentifricio è pronto! Per usarlo vi basterà inumidire lo spazzolino, immergerlo nella polvere ottenuta e poi pulire normalmente i denti: non fa schiuma, ma pulisce comunque! 

Se invece preferite avere una consistenza più pastosa, potete aggiungere al composto anche uno o due cucchiai di olio di cocco. 

Share.

Lascia un commento