Gnocchi di zucca con pesto: ancora più buoni se si preparano con i bambini

0

Con ottobre e l’autunno vien voglia di primi piatti avvolgenti. Fumanti, delicati, capaci di sciogliersi in bocca, di riscaldare il corpo e la mente. Gli gnocchi sono quel che ci vuole. Semplici da preparare, sono la scusa ideale per coinvolgere i bambini in cucina, per far metter loro le mani in pasta. I miei preferiti sono quelli alla zucca, così ora che questo bell’ortaggio dalla polpa arancione è di stagione un bel piatto di gnocchi diventa d’obbligo. Ecco la ricetta che utilizzo con i miei bimbi. Il risultato sono ottimi gnocchi senza glutine, buonissimi, adatti a tutti.

Ingredienti:

– una zucca di medie dimensioni (circa 500 gr);
– 2 patate;
– 50 gr di fecola di patate;
– 100 gr di farina di riso;
– sale e pepe
– noce moscata

Procedimento:

Accendete il forno e mettete la zucca a cuocere a 180 gradi per una mezz’oretta. Potete metterla così intera com’è, senza tagliarla a pezzi, senza togliere la buccia, senza troppo impegno insomma. Già, perché la zucca cuoce benissimo anche così, e una volta pronta basta estrarla dal forno, tagliarla e pulirla. Tutto sarà più facile, con la buccia e la polpa morbide già cotte.
Nel frattempo mettete acqua salata a bollire in un pentolino, aggiungete le due patate, lasciatele cuocere finché non saranno morbide. Una volta che la zucca e le patate saranno pronte pulitele e schiacciatele ben bene in una ciotola, cercando di eliminare il più possibile l’acqua in eccesso, aggiungete sale, pepe, un po’ di noce moscata.
Cospargete il tavolo di farina di riso, versate il composto, unite pian piano la fecola e la farina amalgamando con le mani. Dovete arrivare ad ottenere un impasto morbido. Copritelo con un canovaccio e lasciatelo riposare per una decina di minuti.
Una volta trascorso il tempo spolverizzate il tavolo con farina di riso, prendete il panetto e formate gli gnocchi. Mettete abbondate acqua salata a bollire, versate gli gnocchi (non troppi, cuocetene circa una porzione alla volta). Appena vengono a galla sono pronti.
Conditeli a piacere (io li adoro col pesto) e mangiateli subito, sono una vera bontà.

Share.

Lascia un commento