Molte fedi, meditazione con Massimo Cacciari all’abbazia di Sant’Egidio

0

Si concludono le “Meditatio”, la sezione spirituale di Molte fedi sotto lo stesso cielo, con un intervento di Massimo Cacciari. L’ultimo appuntamento all’abbazia di Sant’Egidio, a Fontanella di Sotto il Monte, si terrà martedì 30 ottobre alle 18.00.

Ospite il noto filosofo che tratterà dei “Cammini nel deserto”. Il cammino, infatti, è esperienza umana di valore universale. Ci accomuna come terrestri abitati da nostalgia di futuro che ci spinge a muovere i nostri passi verso ciò che non è ancora, ma che orienta i desideri e alimenta la speranza. Massimo Cacciari, tra i più importanti filosofi italiani contemporanei, è professore emerito di Estetica presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. È stato cofondatore e codirettore di alcune riviste che hanno segnato la vita politica, culturale e filosofica italiana. Il suo ultimo libro è Generare Dio, edito da Il Mulino. Ingresso gratuito previa prenotazione su www.moltefedi.it.

Cinema dello Spirito all’Auditorio di piazza Libertà

Mercoledì 31 ottobre al via la nuova sezione “Cinema dello Spirito”. Come ogni anno, l’iniziativa è in collaborazione con Lab80. Tutti i film selezionati saranno proiettati all’Auditorium di piazza Libertà, con inizio alle 20.45 e ingresso a 5€ con prenotazione obbligatoria sul sito di Molte fedi.

La sezione si apre con 1945 di Ferenc Török. In un afoso giorno di agosto del 1945, mentre gli abitanti di un villaggio ungherese si preparano al matrimonio del figlio del vicario, un treno lascia alla stazione due ebrei ortodossi. Sotto lo sguardo delle truppe di occupazione sovietiche i due scaricano dal convoglio due casse misteriose e si avviano lentamente verso il paese. Il precario equilibrio che la recente guerra ha lasciato sembra ora minacciato dall’arrivo dei due ebrei. In tutta la comunità si diffondono paura e la sospetto che i tradimenti, le omissioni e i furti commessi durante gli anni di conflitto possano tornare a galla.

Mercoledì 7  novembre, sarà la volta di “Primavera, estate, autunno, inverno … e ancora primavera” di Kim Ki-Duk, il 21 “The women’s balcony” di Emil Ben-Shimon, mentre il 28 “Porto il velo adoro i queen” di Luisa Porrino.

Share.

Lascia un commento