I diritti dell’infanzia fanno spettacolo: incontri, laboratori, letture e visite a tema per bambini e ragazzi

0

Numerosi gli appuntamenti rivolti al mondo della gioventù con la seconda edizione del «Diritto all’arte e alla cultura per l’infanzia e l’adolescenza», l’iniziativa organizzata in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che cade il 20 di novembre. Tra coloro che vi hanno preso parte non solo l’assessorato all’istruzione, Università e formazione del Comune di Bergamo, ma anche Pandemonium Teatro e numerosi enti e associazioni del territorio che si sono uniti per fare rete e dare voce a quella parte della popolazione, bambini e adolescenti, che non sempre hanno la possibilità di esprimersi appieno all’interno della nostra società. Obiettivo del progetto è quello, tramite laboratori e incontri che si terranno durante il mese di novembre, di creare momenti di confronto tra le diverse generazioni e tra bambini più piccoli e adolescenti. Tra i numerosi appuntamenti in programma, due spettacoli avranno una rilevanza particolare, ovvero “Per la strada” e “Lasciateci perdere” della compagnia Eccentrici Dadarò in scena sabato 10 novembre alle 20.30 presso il Teatro di Loreto. Fondamentale anche la data del 20 novembre, quando lo spettacolo “Il fiore azzurro” della compagnia Burambò introdurrà ad una tavola rotonda che vedrà riuniti alcuni importanti rappresentanti del mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Tra i laboratori illustrati da Mario Ferrari del Pandemonium Teatro il 19 e il 20 novembre, non mancheranno laboratori artistici, letture teatrali, visite teatrali per bambini ai quadri della pinacoteca e laboratori esperienziali. Importanti anche i temi che saranno affrontati nel corso di questa due giorni come l’argomento del bullismo che sarà approfondito tramite la lettura di alcuni tra i migliori testi di autori contemporanei. Altra tematica affrontata sarà l’importanza nel linguaggio all’interno di uno spettacolo teatrale. I bambini, partendo dal luogo in cui si svolgono le rappresentazioni teatrali, avranno infatti l’opportunità di comprendere com’è strutturato uno spettacoli partendo da tutte sue componenti, come gli oggetti di scena, il testo e il linguaggio. Due infine i volumi che saranno proposti nella giornata conclusiva dell’1 dicembre, dedicati alle “stanze emotive”, laboratori che prevedono la realizzazione da parte di bambini dai 4 ai 7 anni, di una casa attraverso le tecniche dell’ArteTerapia con l’utilizzo di vari materiali, colori e forme. Per tutti gli appuntamenti è obbligatoria la prenotazione al numero 035235039 o inviando una mail a info@pandemoniumteatro.org.

Share.

Lascia un commento