Arrivano i film di Natale, sotto l’ombrello di Mary Poppins

0

E se fosse proprio “Il ritorno di Mary Poppins” il film di natale 2018? Correva l’anno 1964 quando “il vento dell’Est” portava al numero 17 di Viale dei Ciliegi in quel di Londra, abitazione della famiglia Banks, la misteriosa Mary Poppins, una tata letteralmente piovuta dal cielo per occuparsi dei pestiferi pargoli della famiglia. Lei era la deliziosa Julie Andrews che, tra un incombenza e l’altra, intonava canzoncine diventate da allora piuttosto celebri: “Con un poco di zucchero”, “Com’è bello passeggiar con Mary”, “Supercalifragilistichespiralidoso”, “Cam Caminì” e via cantando. A distanza di qualche annetto quell’universo, nato dai racconti di Pamela Lyndon, torna sugli schermi. Magari non se ne sentiva la mancanza però, attenzione, non si tratta di un remake di quel film (cioè di un rifacimento) ma di un sequel, cioè di una sorta di proseguimento della storia. La nuova Mary ha le fattezze dell’attrice Emily Blunt (“La ragazza del treno”, “Il pescatore di sogni”), affiancata da un cast di tutto rispetto nel quale troviamo Meryl Streep, Colin Firth, Angela Lansbury (l’immarcescibile “signora in giallo”) e Dick Van Dyke che già interpretava il ruolo dello spazzacamino nel film precedente. Come si sa, Mary Poppins arriva svolazzando nei cieli di Londra ma c’è un’altra “signora” che ama scorrazzare per i cieli a bordo di una rombante scopa di saggina: la Befana. “La Befana vien di notte…” recita la celebre filastrocca e quest’anno viene anche al cinema. Ne veste i panni la simpatica ed eclettica Paola Cortellesi. La quale di giorno è una normalissima maestra di scuola elementare ma, di notte, si trasforma, appunto, nella Befana, sì, proprio quella che, a cavallo della scopa, porta i regali ai bambini. Succede però che un misterioso personaggio la rapisca e toccherà ai suoi alunni, che hanno scoperto la sua doppia identità, cercare di liberarla. Ma che Natale sarebbe, al cinema, senza il caro e vecchio “cinepanettone”: ecco, scordatevelo. Nostalgici o meno del fu genere per certi versi glorioso (soprattutto al botteghino) del cinema italiano, il genere si è andato man mano estinguendo fino a scomparire. Sbagliato. Perché i due interpreti, anche se non vogliono assolutamente che lo si chiami così,il fatto che si sia ricostituita la coppia che aveva reso a suo modo glorioso quel genere, ci fa pensare che, sotto sotto, un tentativo di rianimazione ci sia. E parliamo naturalmente di “Amici come prima” il film che vede dopo una dozzina di anni dal divorzio artistico, di nuovo insieme Christian De Sica e Massimo Boldi. Anche se il “vero” cinepanettone, è trasmigrato sulla piattaforma di Netflix che ha prodotto “Natale a 5 Stelle” scritto dai fratelli Vanzina, veterani del genere, e diretto da Marco Risi subentrato a Carlo Vanzina, prematuramente scomparso prima della realizzazione del film. Ma sotto l’albero troveremo anche molti altri film. Per chi ama la commedia consigliamo “7 uomini a mollo” di Gilles Lellouche dove sette mollaccioni, sotto la sferza di una implacabile istruttrice, diventeranno campioni della squadra francese di nuoto sincronizzato. Sempre in tema di commedia segnaliamo l’uscita di “Moschettieri del Re – La penultima missione” di Giovanni Veronesi dove gli improbabilissimi moschettieri sono i nostrani Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini e Rocco Papaleo: vi lasciamo solo immaginare. Vi ricordate il film Disney “Un Maggiolino tutto matto”? ebbene una altro maggiolino Volkswagen è il protagonista di questo “Bumblebee” dove l’auto protagonista si trasforma in un robot  sotto la guida della sua giovane padroncina. Sul versante più drammatico ci incuriosiscono altre due uscite: “Capri Revolution” di Mario Martone che rivive l’epopea di una comunità libertaria nella Capri di primo Novecento; e “Old Man & The Gun” di David Lowery con uno strepitoso Robert Redford che ha annunciato che questo dovrebbe essere (il condizionale è d’obbligo in questi casi) il suo ultimo film come attore. Per gli appassionati del cinema di animazione temiamo ci sia poca scelta: il 25 Dicembre esce “Spider-Man – Un Nuovo Universo”. E per quest’anno è tutto.

Share.

Lascia un commento