La canta-fiorista Rosalba Piccinni al Palacreberg interpreta i successi di Mina per il concerto di Natale

0

Al Palacreberg, il 20 dicembre alle 20.45 torna il tradizionale appuntamento con il concerto di Natale, quest’anno giunto alla sua tredicesima edizione e promosso da Proloco Bergamo. Un’iniziativa che vuole essere non solo un omaggio alla nostra tradizione musicale, ad esibirsi sarà infatti la cantante bergamasca Rosalba Piccinni che interpreterà brani di Mina, ma anche un modo per aiutare due associazioni molto importanti. Stiamo parlando di “Spazio autismo” e di “Amici del Moya moya Onlus”, quest’ultima si occupa  in particolare di una rara malattia che colpisce il sistema nervoso e circolatorio. Il ricavato del concerto sarà infatti devoluto a queste due associazioni proprio per aiutare quelle persone che si trovano in una condizione di fragilità e difficoltà. Come ha sottolineato l’assessore alle politiche sociali Maria Carolina Marchesi: “abbiamo bisogno di una cittadinanza attiva per sensibilizzare i cittadini verso problematiche spesso poco conosciute. Grazie a Proloco e Team Italia, che ha curato la parte di ufficio stampa, tramite questa iniziativa culturale si riescono a mettere in risalto anche tutte quelle realtà che altrimenti rischiano di rimanere sconosciute”. Una città che ha invece l’obbligo di realizzare una coesione sociale facendo particolare attenzione a creare inclusione, soprattutto nei confronti di quelle persone che presentano maggiore difficoltà di integrazione. Tino Manzoni, presidente di Spazio Autismo ci ha tenuto a precisare come l’autismo non debba essere considerato una malattia, ma al contrario una condizione della persona e obiettivo dell’associazione ma anche dell’intera società deve essere quello di rendere migliore la vita delle persone autistiche, anche attraverso la musica e la cultura. “Noi svolgiamo diverse attività di assistenza rivolte ai ragazzi da 0 a 18 anni e al momento gestiamo ben 140 persone, dando sostegno a loro e alle famiglie”, ha sottolineato Tino Manzoni. Ivan Rossi e Paolo Gritti, dell’associazione “Amici del Moya moya Onlus” hanno invece spiegato come il ricavato del concerto, (ad ingresso gratuito e ad offerta libera), servirà per sostenere tutte quelle famiglie che si trasferiscono temporaneamente a Bergamo per sottoporre a un’operazione delicata i propri figli, affetti dalla patologia Moya Moya. “Siamo riusciti anche a costruire una struttura vicino all’ospedale per ospitare le famiglie e i pazienti durante la degenza dopo l’intervento proprio grazie al contributo che ci è stato dato”, hanno sottolineato i due responsabili. Anche Avis Bergamo sarà presente per promuovere l’importanza della donazione del sangue, fondamentale quando vengono effettuati dei trapianti. E ad unire cultura e solidarietà ci penserà la musica di Rosalba con la sua rivisitazione in chiave jazz dei brani più belli di Mina. Un’orchestra di fama internazionale l’accompagnerà in un viaggio musicale di due ore incentrato sulla bellezza della musica così come dell’umanità, perché come diceva il grande Dostoevski “sarà la bellezza che salverà il mondo”.

Share.

Lascia un commento