Non è Capodanno senza lenticchie: una zuppa tradizionale per il cenone

0

La tradizione è tradizione e a Capodanno le lenticchie sono un piatto che non può mancare in tavola. Si dice portino ricchezza e prosperità, ma ciò che più conta è che al di là di tutto sono un alimento ricco di proprietà nutritive che merita d’essere cucinato in mille modi.

A me piace molto la zuppa di lenticchie, semplice da preparare, scalda ed è un piatto che piace a tutti. Adatta ai celiaci e ai vegani, è ideale da servire al cenone.

INGREDIENTI

  • 300 gr di lenticchie
  • sedano, cipolla e carota per il soffritto
  • 2 patate
  • uno spicchio d’aglio
  • olio d’oliva
  • due foglie d’alloro
  • sale e pepe
  • 2 o 3 chiodi di garofano
  • brodo vegetale
  • vino rosso per sfumare
  • spezie a piacere

PREPARAZIONE

Le lenticchie vanno per prima cosa lasciate in acqua a temperatura ambiente per circa 12 ore. Una volta pronte sciacquatele, prendete una padella e preparate il soffritto. Affettate finemente (ma non troppo, se vi piace sentire un po’ di consistenza delle verdure) la cipolla, il sedano, la carota. Tagliate sottili le patate.

In una pentola capiente versate un filo d’olio, schiacciate lo spicchio d’aglio, aggiungete il soffritto. Lasciate cuocere per qualche minuto, sfumate col vino. Dopo una decina di minuti aggiungete le lenticchie, le foglie d’alloro, i chiodi di garofano.

Versate brodo vegetale bollente fino a coprire le lenticchie, mettete un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per almeno un’ora e mezza. Quando necessario aggiungete acqua, fino a quando le lenticchie saranno molto morbide. Aggiustate di sale, aggiungete pepe ed eventuali altre spezie a piacere, servite in tavola  la zuppa ben calda.

Share.

Lascia un commento