Giornata della Memoria: letture e spettacoli per mostrare ai ragazzi cosa sono il fascismo e la Shoah

0

Parleremo più ampiamente della Giornata della Memoria, che si ricorda il 27 gennaio, nei prossimi giorni in un dossier. Incominciamo intanto ad anticipare qui alcuni appuntamenti del ricco programma del Comune di Bergamo, che si svolgono nei prossimi giorni. Fondamentale il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole cittadine che in collaborazione con l’Isrec, l’Istituto bergamasco per la storia sulla Resistenza, hanno preso parte a numerosi laboratori e lezioni frontali su quel periodo, che sono culminati con la realizzazione di alcuni cartelloni esposti alla caserma Montelungo, i quali contribuiscono a renderla luogo della memoria. Il programma è già partito il 16 gennaio con una visita guidata alla Caserma Montelungo per poi proseguire con altri incontri, come quello del 24 gennaio, in Sala Galmozzi in via Tasso, dalle 14.30 alle 18.30, quando si svolgerà la giornata di studi a cura di Isrec e Aned Bergamo sul tema “La Caserma Montelungo tra memoria e oblio, un luogo della città e della storia”. Il 25 gennaio, a partire dalle 20.30 al Centro Socio Culturale di Longuelo la serata sarà dedicata alle letture di alcuni passi del Diario di Anna Frank, diventato ormai un classico, molto coinvolgente per grandi e piccoli. Letture per bambini e ragazzi sul tema della Shoah si terranno poi il 26 gennaio alla biblioteca Tiraboschi. Numerose del resto le biblioteche di Bergamo coinvolte in letture sul tema delle deportazioni, come le biblioteche Angelo Mai e Pelandi. Letture e musiche anche alla Chiesa di San Fermo il 27 gennaio alle 17.30 durante la presentazione del volume: “Attraverso queste mie parole”. Conferenze per ragazzi e adulti si terranno invece alla Gamec il 29 gennaio alle 20.30 dal titolo: “Forme della memoria: oltre il memoriale” e per concludersi il 31 gennaio alle 17.30 al Convento di San Francesco in Piazza Mercato del Fieno, quando il prof. Gianluca Gabrielli terrà una conferenza sul tema del razzismo in Italia prima e durante il periodo delle leggi fasciste.

Share.

Lascia un commento