“L’Enigma dell’altro”: al Filandone di Martinengo una mostra per conoscere l’autismo

0

A Martinengo, una mostra speciale dedicata all’autismo. Sono molti gli stereotipi diffusi su questa sindrome, che causa a chi ne è affetto difficoltà importanti nel comunicare e nell’interagire con il mondo. Al fine di dare loro la possibilità di esprimersi, entra in gioco l’arte, in tutte le sue sfaccettature, diventando per questi  una “preziosa alleata” per “connettersi” con il mondo.

L’esposizione «L’enigma dell’Altro» sarà inaugurata sabato pomeriggio 23 marzo alle 18 al Filandone ed è organizzata dall’associazione culturale della città di Martinengo «ARES» (Arte, Ricerca, Educazione e Spettacolo). Sarà un’occasione per riflettere, insieme al visitatore, sull’universo autistico grazie ai molteplici disegni, più di cinquanta, realizzati dal “piccolo illustratore”, di soli sette anni, di nome Andrea.

Il titolo della mostra è composto da due parole: Enigma e Altro. «L’enigma nasce dalla complessità di comunicare e rapportarsi con il mondo per i bambini affetti dalla sindrome dello spettro autistico» racconta Nicole, socia dell’associazione culturale ARES; e, proprio partendo dall’enigma, il visitatore cercherà di dare una personale soluzione guardando i numerosi disegni del piccolo Andrea. Dall’altro lato, il termine “Altro” è «la personalità sconosciuta con cui è necessario cercare e creare nuove strade, nuovi linguaggi per poter entrare in contatto con essi»sottolinea Nicole.

Andrea è un bambino che, con la sua fervida immaginazione, è stato in grado di disegnare trenta opere a matita al giorno, raffigurando animali marini, mezzi di locomozione, labirinti enigmatici, invenzioni meccaniche, ma soprattutto draghi, serpenti, dinosauri e creature fantastiche. La sua abilità gli ha permesso, nonostante la sua particolare condizione, di andare oltre i limiti del linguaggio verbale e non, portando il visitatore a riflettere sull’universo di questa sindrome e sui suoi piccoli pazienti.

L’associazione culturale ARES (Arte, Ricerca, Educazione e Spettacolo) nasce a Martinengo nel 2015 con la precisa volontà di realizzare e proporre eventi culturali dediti alla divulgazione e diffusione della cultura teatrale e artistica portando a organizzare conferenze, cineforum, mostre, visite guidate, spettacoli e rassegne teatrali.  Durante i quattro anni di attività, sono stati promossi anche degli incontri su importanti tematiche sociali e di grande attualità: lo spettacolo «La Scelta» incentrato sul conflitto bosniaco, ideato e interpretato da Marco Cortesi e la serie di conferenze sull’arte femminile contemporanea, dagli anni ’60 ai giorni nostri,  dal titolo «L’arte NON è di parte»  sollecitando anche l’Europa, il Medio Oriente e il Sud America dove l’arte diventa un mezzo di denuncia di atroci eventi nei confronti delle donne.

La mostra «L’enigma dell’Altro» si potrà visitare fino al 7 aprile, a ingresso libero e gratuito, al Filandone di Martinengo  nei giorni di: martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, mentre il mercoledì dalle 14 alle 18 e, infine la domenica dalle 15 alle 18.

Share.

Lascia un commento