I giovani e i soldi. In margine a una bella chiacchierata serale

0

07Le rare sere libere da riunioni sono possibilità uniche per belle chiacchierate, che partono da un parlare generale per poi concentrarsi su argomenti precisi, sui quali si cerca di riflettere con serietà.

Parliamo di automobili e non solo

Con un giovane siamo partiti chiacchierando da una passione che ci accomuna: le automobili. Parliamo dei vari modelli e, a un certo punto, questo giovane mi dice: “Mi piacerebbe la nuova Golf, ma con l’allestimento che mi interessa costa 25000 euro!”. Gli rispondo: “Beh, stai lavorando da un po’… pian piano metti via i soldi..!”. Mi risponde: “Eh ma guadagno 1500 euro al mese… e poi io non voglio rinunciare a tante cose che faccio…”.

E inizia l’elenco. Il sabato sera si va in discoteca, con una spesa media, tra ingresso e consumazioni, intorno ai 30 euro. Le discoteche belle poi sono distanti, quindi spesso si va a Milano (e lì i prezzi salgono)… e papà vuole che il giorno dopo si mettano 10 euro di carburante nella macchina di famiglia (faccio notare al mio interlocutore che mi sembra giusto: lavori, utilizzi il mezzo percorrendo parecchi chilometri per andare in un luogo di divertimento, perché dovrebbe pagare papà la benzina?).

Poi, bisogna pur fare dei weekend in baita… non staremo sempre qui in giro: quindi bisogna affittare la baita, acquistare il cibo e le bevande, raggiungere il posto… una volta al mese ci sta… Tanto per 40 euro a testa… E poi, bisogna che facciamo almeno quattro o cinque volte l’anno un bel week end o due giorni all’estero, nelle città, perché “solo gli sfigati stanno sempre qui”, tanto  “per 50 euro di voli low cost e altri 100 per pernottamenti, visite a musei ecc. cosa vuoi che sia?”. E non si dimentichi la vacanzina con la fidanzata in estate, ovviamente!

Tiriamo un po’ di somme

Ascolto attentamente, poi prendo un foglietto e una penna, dopo aver chiesto al mio giovane amico se abbia altre spese: mi risponde che spende 25 euro al mese di telefono e un po’di soldi tra vestiti e libri… ”.

Facciamo un rapido conto: tenuto presente che in casa non paga nulla, ma vive a carico dei genitori, spende per divertimenti, vestiti (la moda ha un suo peso…) viaggi ecc. circa 400 euro al mese in media. Ora, un semplice calcolo matematico: 400×12 fa 4800. Se la matematica non è un’opinione, risparmiandoli, in soli 5 anni raggiungerebbe una cifra vicina a quella necessaria per l’acquisto della tanto desiderata Golf… e questo solo risparmiando sul “di più” (gli altri 1100 euro mensili restano sul conto corrente e serviranno per vivere domani ).

Alla fine: i sacrifici sono necessari

La mia riflessione, senza scadere nel moralismo, si concentra allora sul valore dei soldi. Come ci ricorda la saggezza popolare, “non  si può avere la botte piena e la moglie ubriaca”: i sacrifici sono necessari. Non è un male che si desideri acquistare un’auto che piace, io stesso l’ho fatto, ma questo comporta inevitabilmente delle rinunce. Inoltre, occorre ricordare che c’è anche un futuro da costruire che va ben oltre l’automobile. “Quando tra qualche anno ti sposerai, ci sarà un affitto o un mutuo da pagare. Che i tuoi genitori ti aiutino è bello e giusto, ma per dignità e giustizia tu dovrai fare il possibile per farti carico, insieme alla tua futura moglie, delle spese necessarie per la vostra casa. E questo comporta un po’ di rinunce e di sacrifici”.

È stata una bella serata, iniziata da una chiacchierata sugli ultimi modelli in uscita, passando per una bella Golf argento, conclusa con una bellissima riflessione sul valore dei soldi, della rinuncia e dei sacrifici necessari alla vita.

Share.

Lascia un commento