La sinfonia della missione: la «musica» del Vangelo al Convegno diocesano

0

C’erano oltre 1.200 ragazzi e 400 adulti arrivati da 90 parrocchie al convegno missionario diocesano che si è svolto domenica 17 marzo all’istituto Palazzolo delle suore delle Poverelle. Il filo conduttore di questo appuntamento, il primo per il nuovo direttore del Centro Missionario diocesano di Bergamo don Andrea Mazzoleni, era «La sinfonia della missione», con un sottofondo comune che unisce fede e musica. Anche la missione, infatti, come una melodia, nasce dal lavoro armonico di più persone, in sintonia come gli orchestrali. Non a caso i ragazzi hanno donato al vescovo di Bergamo Francesco Beschi una bacchetta da direttore d’orchestra per i suoi primi dieci anni di episcopato, chiedendogli «di continuare a guidare la Chiesa di Bergamo». Com’è tradizione la riflessione si è svolta in sedi separate per gli adulti e per i ragazzi, poi tutti insieme si sono spostati in un lungo corteo colorato e gioioso fino alla chiesa di Sant’Alessandro in Colonna, dove il vescovo Francesco ha celebrato la Messa di chiusura della giornata. Il cammino è stato accompagnato dalle Bande di Stezzano e Bagnatica lungo le vie San Bernardino e Sant’Alessandro. Il vescovo ha invitato i ragazzi a “mettere in gioco la propria vita” per realizzare il Vangelo e ha ricordato come esempi di coerenza e di generosità i tre volontari Matteo, Carlo e Gabriella dell’associazione bergamasca Africa Tremila che domenica scorsa hanno perso la vita in un incidente aereo. Monsignor Beschi ha ricordato anche il suo recente viaggio nella missione diocesana a Cuba e l’incontro con bambini e ragazzi dell’Infanzia Missionaria. I ragazzi hanno pronunciato il loro impegno a portare nel mondo “la bella sinfonia del Vangelo” con il loro sostegno all’opera dei missionari. La musica, come ha sottolineato don Andrea, è un linguaggio universale che unisce, nella ricchezza della diversità, tradizioni e culture, mostrandone la bellezza e la creatività.

Share.

Lascia un commento