Torta camilla all’arancia e carota, la colazione ideale dei bambini

0

La torta camilla è un dolce che i bambini amano molto. Ricorda la famosa merendina, ma è fatta in casa ed è ricca di sani ingredienti. Io la preparo la sera, così a colazione ce la mangiamo tutti insieme prima di andare a scuola, poi a merenda ne troviamo ancora un pezzetto. E ne approfittiamo volentieri.

Per preparare la torta camilla servono carote, un’arancia, mandorle e farina di riso (o anche la semplice farina 00). Provate a cucinarla coi vostri bimbi, si divertiranno e impareranno ad apprezzare il lato dolce delle carote.

 

Ingredienti:

 

  • 200 gr di carote;
  • 150 gr di farina di riso (o farina 00);
  • 150 gr di zucchero di canna;
  • 100 gr di mandorle (o farina di mandorle);
  • 2 uova;
  • 1 pizzico di sale;
  • 1 arancia (succo e buccia);
  • 100 gr di olio;
  • 1 bustina di lievito per dolci.

 

Preparazione:

 

La parte più noiosa è pulire le carote. Occorre infatti lavarle bene, spellarle e tritarle col mixer in modo da ridurle a una purea. Intanto si aggiunge l’olio e si continua a mescolare finché l’impasto non è bello omogeneo.

Nella planetaria rompete quindi le uova e aggiungete lo zucchero, miscelate fino ad ottenere un composto il più possibile spumoso (se usate lo zucchero a velo al posto di quello di canna il risultato sarà ancora migliore). Aggiungete quindi la crema di carote, grattugiate la buccia di un’arancia, unite la farina di riso e quella di mandorle. Mescolate ben bene, versate il succo dell’arancia, un pizzico di sale e per ultimo il lievito.

Versate quindi i composto in una tortiera che avrete oleato e mettete in forno già caldo a 180 gradi per circa 45 minuti. Considerate che la torta camilla resta sempre un po’ umida, morbida e buona per più giorni.

 

Share.

Lascia un commento