La Domenica delle Palme e il triduo pasquale: le celebrazioni con il vescovo

0

Con la Domenica delle Palme 14 aprile, prende il via la Settimana Santa che, partendo dalla discesa di Gesù Cristo a Gerusalemme, con il Triduo pasquale fa memoria della passione, morte e risurrezione del Signore, che sono il cuore della fede cristiana. La Domenica delle Palme ricorda la discesa di Gesù a Gerusalemme, accolto dagli osanna trionfali dei discepoli e della folla. L’appuntamento dei fedeli è alle 10 nella chiesa del Carmine in via Colleoni, dove il vescovo Francesco Beschi benedirà le palme. Quindi prenderà il via la processione con gli ulivi benedetti verso la Cattedrale, dove il vescovo presiederà una Concelebrazione eucaristica, durante la quale sarà letta la Passione secondo Giovanni.
Con il Giovedì Santo 18 aprile — che apre il Triduo pasquale — si fa memoria dell’Ultima Cena e dell’istituzione del sacerdozio e dell’Eucaristia. In questo giorno, si tengono due celebrazioni molto intense. La prima, la mattina, è la Messa crismale alle 9,30 in Cattedrale che vede riunito il presbiterio diocesano attorno al proprio vescovo. Questa celebrazione è caratterizzata da diversi momenti: la rinnovazione delle promesse sacerdotali; il ricordo degli anniversari significativi di ordinazione (70°, 65°, 60°, 50°, 25°); la benedizione del crisma, cioè gli oli santi che durante l’anno sono usati per Battesimi, Cresime, ordinazioni sacerdotali, catecumeni e infermi. La sera alle 21, sempre in Cattedrale, il vescovo Beschi presiederà la Messa nella Cena del Signore, durante la quale laverà i piedi a dodici persone. Sono particolarmente invitati gli impegnati nel mondo caritativo. Con il Venerdì Santo 19 aprile si ricorda la morte di Cristo in Croce. In Cattedrale alle 8,45 si terrà Liturgia delle Ore presieduta dal vescovo. Alle 18, sempre in Cattedrale, si terrà la celebrazione della Passione del Signore presieduta da monsignor Francesco Beschi. Sono particolarmente invitati gli ammalati e gli impegnati negli ambiti della salute e della sofferenza. Dalle 13,30 alle 14, nella chiesa parrocchiale delle Grazie, il vescovo guiderà anche quest’anno il momento di preghiera delle Acli per i lavoratori. Il Sabato Santo 20 aprile è la vigilia della solennità di Pasqua: in Cattedrale alle 8,45 sarà celebrata la Liturgia delle Ore presieduta da monsignor Francesco Beschi. Alle 21, sempre in Cattedrale, inizio della solenne Veglia pasquale presieduta dal vescovo Beschi, durante la quale alcuni adulti provenienti da diverse nazioni del mondo riceveranno i Sacramenti dell’iniziazione cristiana (Battesimo, Cresima, Eucaristia). Il 21 aprile ricorre la solennità di Pasqua, memoria della Risurrezione di Gesù Cristo. Alle 10,30 in Cattedrale, solenne Concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo. Al termine, monsignor Beschi porterà gli auguri agli ospiti, ai responsabili, alle religiose, al personale e ai volontari del Nuovo Albergo Popolare. Alle 17 Vespri in Cattedrale presieduti dal vescovo.

Share.

Lascia un commento