Alla scoperta del mondo Piripù: Emanuela Bussolati a Curno per il Biblofestival

0

Quando i bambini sono molto piccoli giocano e si parlano senza riuscire ancora ad articolare le parole, di preciso che lingua usano? Emanuela Bussolati, narratrice per l’infanzia, ha provato a darle forma inventando la lingua Piripù. Si è ispirata alla tecnica teatrale del gramelot, che assembla in un discorso suoni, onomatopee, parole privi di significato, attingendole a tradizioni e codici diversi. Partendo da qui ha inventato una serie di storie in un discorso per loro un linguaggio speciale, giocoso e pieno d’affetto. Emanuela Nava l’ha riprodotto in una collana di libri che aiuta anche ai grandi a riscoprire il puro piacere di raccontare, giocando con l’intonazione, la voce, le espressioni del viso. Un adulto può trovarsi in difficoltà a leggere “Tararì Tararera” (Carthusia) ai “piripù bibi”, a meno che non sia disposto a mettere da parte per un po’, schemi e ragionamenti, per concentrarsi sulla gestualità e sulla comunicazione che passa attraverso sguardi e sorrisi. L’autrice nel prossimo weekend sarà a Curno (ore 17, in sala consiliare) ospite della 18° edizione di Biblofestival. Questo ricco festival itinerante organizzato dai Sistemi Bibliotecari dell’Area di Dalmine e dell’Area Nord-Ovest della provincia di Bergamo con il patrocinio della Provincia di Bergamo, prosegue con laboratori, incontri, spettacoli e giochi fino al 15 giugno, quando ci sarà il gran finale a Cologno al Serio e Lallio. Più di 60 appuntamenti per divertirsi, stupirsi e meravigliarsi dedicate a bambini e bambine, ma non solo, in 21 comuni della provincia bergamasca e, quest’anno per la prima volta, anche in città. Tutto gratuito ed eventi assicurati sia con il sole che con la pioggia.

Venerdì 24 maggio

A Osio Sopra, alle 20, in piazza G. Garibaldi 1, la serata di Biblofestival inizia con il laboratorio a cura di Rossella Rinaldi ispirato ai libri di Emanuela Bussolati con protagonista Piripù Bibi, “Alla scoperta del mondo Piripù”. Tra colori e fantasia, strappi di carta e parole strane i più piccoli faranno un salto nella giungla più strampalata della letteratura per l’infanzia per conoscere i suoi protagonisti. Alle 21.30, in Piazzetta Colombera, arriva la Compagnia Lannutti & Corbo con lo spettacolo “All’inCirco Varietà”, un crescendo pirotecnico di comicità, magia, acrobazia, poesia e follia. Uno spettacolo tra il circo teatro e il cabaret, animato da personaggi bizzarri e assurdi: un imbonitore, una soubrette, Saverio l’oggetto del desiderio, un acrobata che vuole vivere in un mondo alla rovescia, un ventriloquo muto, Frank-Stein, il mago della Maiella e la sua assistente e tanti altri. Uno spettacolo per tutte le età. La compagnia Lannutti & Corbo nasce dall’incontro di due artisti nella vita e sul palco: Domenico Lannutti (Italia) e Gaby Corbo (Argentina), entrambi artisticamente attivi dal 1995. Domenico Lannutti è comico, attore, mago, autore, regista e insegnante di teatro comico; Gaby Corbo è acrobata, attrice e insegnante di circo teatro. Nel 2012 fondano insieme la P.I.P.P.U,. Piccola Impresa Per Produrre Umorismo, con l’obiettivo di fondere le arti per produrre meraviglia a 360°. In caso di maltempo i due appuntamenti si tengono all’Oratorio “San Giovanni Bosco” in via F.lli Maccarini 5.

Sabato 25 maggio

Un intero pomeriggio con Biblofestival a Curno con tanti  imperdibili appuntamenti: dalle 15 alle 18 tanti giochi e animazione in Piazza Papa Giovanni XXIII n.22 (Piazza del Comune). In caso di pioggia i giochi saranno rimandati. Dalle 16, al Parco di via Marconi o, in caso di maltempo, alla Sala Consiliare del Comune in Piazza Papa Giovanni XXIII n.22, il Teatro Daccapo intrattiene i bambini con le curiore storie di “Chi sono io?!? Grossi guai da camaleonti…”. Storie divertenti e dai contenuti importanti che ricordano a tutti la necessità di ricercare la propria identità, riconoscersi uguali seppur diversi e scoprire la bellezza di ogni particolarità soprattutto quando la si può condividere con qualcuno. Alle 17, alla Sala Consiliare del Comune  in Piazza Papa Giovanni XXIII n.22, si terrà l’incontro con l’autrice e l’illustratrice Emanuela Bussolati, “Lingua Piripù, coraggio e altre meraviglie”. Emanuela Bussolati vive e lavora a Milano. È architetto, ma si definisce figurinaia. È scrittrice, illustratrice ma anche educatrice, animatrice di letture e scambi interculturali. È stata direttore editoriale di due case editrici dove ha progettato tanti libri per bambini. Ha ricevuto il Premio Andersen sia come miglior autrice che per alcuni dei suoi libri e collane. Tra le sue innumerevoli pubblicazioni ricordiamo Tararì tararera e gli altri titoli in lingua Piripù, Tino Tino Tino Tina Tino tin tin tin tin, Caterina cammina cammina, i libri sul coraggio di diventare grandi con Domenico Barrilà, Il club dei cuochi segreti, Meravigliosa ricicletta: mille modi per riutilizzare i materiali, Storie in frigorifero. Ha illustrato molte fiabe classiche e tante storie di autori contemporanei tra i quali Bianca Pitzorno e Roberto Piumini. Chiude la giornata, alle 18 al Parco di via Marconi o, in caso di maltempo, alla Sala Consiliare del Comune  in Piazza Papa Giovanni XXIII n.22, il teatro di strada della compagnia Nanirossi con uno spettacolo ,“Nanirossi show”, dai caratteri tipici dell’arte di strada che offre agli spettatori il meglio di un repertorio di virtuosismo acrobatico e tecnico eseguito con facilità, leggerezza e con uno spirito comico infallibile ed elegante da Matteo Mazzei e Elena Fresch.

 

La sera si sabato 25 maggio Biblofestival fa tappa ad Arcene in piazza della Civiltà Contadina o, in caso di  maltempo, al Palazzetto del Centro Sportivo in via Giorgio La Pira n.14.  Alle 20 si terrà il laboratorio di Margit Kröss “Omaggio al vento”, per costriure piccoli e semplici giochi e giocare con il vento. Alle 21.30 è la volta dello spettacolo teatrale “Nino cerca un amico” della Compagnia Baule Volante, tratto dall’omonimo e poetico racconto di Matthias Hoppe, con Liliana Letterese e Andrea Lugli, quest’ultimo anche regista. In scena i due attori, con simpatici pupazzi in gommapiuma animati a vista che interagiscono con loro, i quali fungono da trait d’union con il pubblico, raccontano la storia di Nino, un topolino felice che va alla ricerca di un amico speciale, diverso da lui. Esce di casa e incontra tanti animali, tutti diversi, alcuni grandi, altri piccoli, e alcuni anche pericolosi. A tutti offre la sua amicizia, ma è così difficile trovare un amico diverso! Le musiche sono di Stefano Sardi. Biblofestival proseguirà poi venerdì 31 maggio a Cisano Bergamasco e Presezzo. Tutti gli appuntamenti su www.biblofestival.it. Aggiornamenti sulla pagina facebook

 

La diciottesima edizione di “Biblofestival” è promossa e organizzata dai Sistemi Bibliotecari di Dalmine dell’Area Nord-Ovest della provincia di Bergamo con il patrocinio della Provincia di Bergamo,  l’adesione e il contributo dei Comuni di Arcene, Azzano San Paolo, Bergamo, Boltiere, Brembate, Brignano Gera D’Adda, canonica D’Adda, Cisano Bergamasco, Cologno al Serio, Curno, Dalmine, Lallio, Levate, Mozzo, Osio Sopra, Osio Sotto, Paladina, Presezzo, Stezzano, Urgnano e Verdello; con la collaborazione e il contributo di Tenaris Dalmine, Serim, Leggere – libri su misura, SerCar, Adler System Service, Socaf, Gruppo Dimensione Comunità, Elettroindustriale srl, Internavigare – soluzioni informatiche, Progetto Persona – cooperativa sociale onlus e Progetto A. Si ringrazia la Fondazione Dalmine.

 

Contatti per il pubblico: tel. 035 6224895 – tel. 035 4377336, cultura@comune.dalmine.bg.it, www.biblofestival.it – www.rbbg.it – pagina facebook. Info anche presso le biblioteche dei comuni.

 

 

 

Share.

Lascia un commento