La peregrinatio della Madonna di Altino: un percorso di preghiera e devozione

0

Per la prima volta in assoluto, il gruppo statuario dell’Apparizione del santuario della Madonna di Altino, nella parrocchia di Vall’Alta, frazione di Albino, varca i confini parrocchiali per una peregrinatio che sta toccando 8 parrocchie delle Valli Seriana, Gandino e Cavallina, per ritornare in santuario il 29 maggio. L’iniziativa è stata proposta dal parroco don Daniele Belotti in occasione del 1° centenario dell’incoronazione della Madonna di Altino, avvenuta il 23 luglio 1919. L’Apparizione avvenne il 23 luglio 1496, in un periodo molto afoso e di forte siccità. Quinto Foglia, un contadino di Vall’Alta, e i due figlioletti stavano lavorando nei boschi del monte Altino ed erano stremati dalla fatica e dalla sete. Preoccupato per l’assenza di corsi d’acqua nei dintorni, il contadino invocò con fervore Maria, che apparve, invitandolo a battere con il falcetto una roccia vicina, da cui sgorgò dell’acqua. Per ricordare il prodigio, la popolazione costruì un santuario, ampliato e abbellito nel corso dei secoli. Il gruppo statuario dell’Apparizione fu scolpito nel 1865. L’incoronazione della Madonna si svolse il 23 luglio 1919 con il vescovo Luigi Maria Marelli. Nel 1930 il santuario fu ristrutturato e riconsacrato il 27 aprile 1936 dal vescovo Adriano Bernareggi. Nel 1996 furono effettuati restauri radicali, che hanno portato alla luce antichi affreschi. In santuario sono collocati anche bellissimi ex voto.
«La devozione alla Madonna di Altino e alla festa dell’Apparizione — sottolinea il parroco — è molto sentita e attira numerosi devoti da tante località. Proprio per questo, per il centenario, abbiamo pensato alla peregrinatio che vedrà il gruppo statuario dell’Apparizione approdare nelle parrocchie bergamasche che hanno legami devozionali più forti verso il santuario. La proposta è stata accolta con gioia. La peregrinatio si presenta come ricordo della solenne incoronazione, ma soprattutto come ringraziamento e devozione corale alla Madonna di Altino». Don Belotti ricorda anche la gioia provata il 1° maggio scorso, al termine dell’udienza settimanale, quando Papa Francesco ha salutato il gruppo parrocchiale di Altino.
Queste le parrocchie che sono tappe del pellegrinaggio: Cene, Gazzaniga, Leffe, Casnigo, quindi ritorno a Vall’Alta dal 15 al 20 maggio e poi ripartenza per Gandino, Fiorano, Casazza, Trescore per concludersi a Vall’Alta il 29 maggio. L’annuale festa dell’Apparizione nel santuario di Altino si terrà sempre a luglio. Lunedì 22 alle 20,30 Messa all’aperto presieduta dal vicario generale monsignor Davide Pelucchi, seguita dalla processione. Martedì 23, festa dell’Apparizione, alle 10,30 Messa presieduta dal vescovo Francesco Beschi, alle 16 Messa presieduta dal vescovo emerito di Fidenza Carlo Mazza. Domenica 28 luglio  alle 10,30 Messa di ringraziamento concelebrata dai fratelli don Stefano e don Filippo Bolognini,  pronipoti di Papa Giovanni, in ricordo della visita dell’allora don Angelo Roncalli al santuario, avvenuta il 27 luglio 1919.

Share.

Lascia un commento