Giovani volontari in città: un’estate di cittadinanza attiva accanto alle persone più fragili

0

Anche a Bergamo l’estate dei giovani si riempie di attività di volontariato. È in corso, per esempio, l’edizione 2019 di BG+, l’iniziativa promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo, in collaborazione con il Centro di Servizio per il Volontariato di Bergamo, il Consorzio Solco Città Aperta e HG80 Impresa Sociale.

Il progetto BG+, giunto alla quinta edizione, propone ai giovani di città e provincia di partecipare a un ricco cartellone di attività di volontariato e di impegno civico per tutta l’estate e fino al 15 settembre. Si tratta di esperienze che permettono ai partecipanti di svolgere attività di utilità sociale e di conoscere le numerose associazioni, enti e realtà che lavorano in ambito sociale e culturale, di cui il territorio di Bergamo è particolarmente ricco.

Le aree tematiche delle proposte sono svariate: dalle attività con bambini e ragazzi a quelle con gli anziani, dai progetti legati alla fragilità e alla disabilità a quelli legati a tematiche culturali e ambientali o alla realizzazione di eventi e manifestazioni, dalle iniziative di promozione e sensibilizzazione a progetti con gli stranieri e richiedenti asilo. Le proposte hanno differenti caratteristiche, alcune hanno una durata di pochi giorni, altre richiedono un impegno più esteso nel tempo, alcune sono adatte ai giovanissimi ed altre richiedono la maggiore età dei partecipanti.

Alle proposte si sono iscritti giovani tra i 15 e i 25 anni e residenti a Bergamo o provincia. Il 28 settembre si realizzerà l’evento finale del progetto in cui sarà anche possibile ricevere l’attestato di partecipazione (a chi lo richiederà).

“BG+ è il progetto di cittadinanza attiva che in questi anni ha coinvolto molti giovani che hanno potuto sperimentarsi scegliendo tra attività svariate. Il trend della partecipazione è stato in costante crescita e nel 2018 il progetto è riuscito a coinvolgere 90 ragazzi.” – afferma Renato Magni, Responsabile Politiche giovanili del Comune di Bergamo – “L’edizione 2019 è particolarmente ricca di progetti. Sono infatti 37 i progetti di volontariato, proposti da circa 30 soggetti tra associazioni, cooperative, enti, spazi giovanili, servizi comunali, musei. In particolare sono state potenziate le aree delle proposte culturali, degli eventi e dei progetti con i disabili.”

“CSV Bergamo è da sempre impegnato nella promozione del volontariato e della solidarietà verso i giovani. – racconta Oscar Bianchi, Presidente del Centro di Servizio per il Volontariato Bergamo – Nelle nostre attività incontriamo moltissimi ragazzi impegnati per il nostro territorio e nelle nostre comunità. Occasioni come BG+ sono importanti per avvicinare i giovani al volontariato: in questo modo possono sperimentarsi e incontrare chi quotidianamente opera per il bene comune, appassionandosi e diventando loro stessi protagonisti. Anche le associazioni riconoscono il valore di questa esperienza, infatti quest’anno è aumentato il numero di quelle che hanno scelto di aderire e accogliere i ragazzi durante l’estate.”

Tra i progetti ci sono per esempio a Casa Samaria, in via Palazzolo 80 a Bergamo un laboratorio di sartoria e artigianato con donne che scontano una pena alternativa al carcere. Ad Agathà-Casa dei Celestini si può partecipare alla vita quotidiana nella comunità che accoglie donne e minori, al Condominio solidale Mater i giovani sono di supporto nello studio dell’italiano per le donne ospiti della casa, aiuto compiti per i bambini e supporto nello spazio giochi, nella Casa d’accoglienza monsignor Roberto Amadei offrono supporto nello studio dell’italiano e nell’organizzazione di attività per gli uomini ospiti. Nello Spazio giovanile l’Hobbit di Celadina le attività riguardano sempre l’insegnamento della lingua italiana attraverso esercitazioni pratiche. Alla Fondazione Carisma i volontari contribuiscono alle attività ricreative e di socializzazione e ai progetti con gli anziani, all’Alzheimer cafè aiutano a gestire le attività di animazione, gioco, canto e merenda con gli anziani. Con l’associazione Aiuto per l’Autonomia offrono una mano ai volontari nella preparazione e consegna dei pasti a domicilio a persone anziane e fragili. Con l’équipe custodia anziani e lo spazio giovanile di Boccaleone partecipano alle attività domiciliari (compagnia, piccole commissioni, passeggiate, …) e all’attività animative con anziani. Ci sono diverse attività anche nell’ambito del sostegno alla disabilità, per esempio al Cse per l’autismo, allo Spazio autismo, con La città leggera contribuendo alle attività con adulti con disabilità che vivono negli appartamenti protetti, al laboratorio di cake design e pasticceria con persone con medio-lieve disabilità e con ragazzi delle scuole secondarie al Villaggio degli Sposi, allo Spazio giovanile di Monterosso e al laboratorio di autonomia, che si occupano di costruzione di strumenti musicali e ginnastica dolce.  Attività di volontariato vengono svolte anche alla Ludoteca Locatelli e alla Ludoteca Giocagulp accanto ai più piccoli, oppure al Polaresco nel progetto Crew up rivolto agli adolescenti. I progetti sono moltissimi. Le iscrizioni sono ormai chiuse, ma per informazioni si può contattare info@giovani.bg.it 035.399674 – 675 – 646.

Share.

Lascia un commento