Letizia in partenza da Zogno per le Filippine: “Un’esperienza di missione aiuta a crescere”

0

“Sono Letizia, ho diciannove anni e ho deciso di partire per le Filippine”. Non si tratta, però, di una vacanza qualunque, una di quelle che si fa spingendosi dall’altra parte del mondo solo per staccare la spina. Letizia ha scelto di mettersi in gioco vivendo un’esperienza diversa. Partirà per raggiungere una comunità di suore orsoline nella periferia di Manila e scoprirà la realtà missionaria donando il suo tempo.

“Partirò con un’altra ragazza – racconta Letizia – e saremo ospitate da una comunità di suore orsoline di Somasca che risiedono nella periferia di Manila”. Lei e la sua compagna di viaggio non saranno le uniche a vivere quest’esperienza durante l’estate, dato che il Centro Missionario di Bergamo si è preso cura di quaranta giovani missionari in partenza verso ogni angolo di mondo. Durante l’estate, i giovani vivranno la loro prima esperienza missionaria basata soprattutto sull’aspetto conoscitivo. Partiranno a gruppi di due o tre persone e avranno come punto di riferimento un sacerdote o un gruppo di missionari impegnato nella missione assegnata.

“Ci siamo preparate tramite le proposte formative del centro missionario di Bergamo insieme a tutti coloro che hanno scelto di partire come noi -spiega Letizia Licini, originaria di Zogno -. Ho scelto di fare quest’esperienza perché ho sempre desiderato andare in missione. L’anno scorso ho vissuto un’esperienza di volontariato in Romania e da lì è nata la volontà di ampliare i miei orizzonti. Ciò che mi spinge a farlo è aiutare gli altri, scoprire una nuova realtà e affrontare la sfida di uscire dalla mia quotidianità”.

“Oltre a questo, ci sono altri due particolari che mi hanno convinta a partire – continua Letizia -. Il primo è che nella comunità in cui saremo ospitate ci sarà suor Vera Ravasio, la suora che è stata l’educatrice di mia mamma Monica mentre era ancora a Moio dei Calvi. La seconda è il legame che ho con una ragazza filippina. Fino a quest’anno, lei ha studiato in Italia e ora è tornata a casa per proseguire gli studi. Lei mi ha parlato molto del suo paese e della cultura filippina, tanto da affascinarmi e da spingermi a scegliere questo Stato come meta”.

Ogni esperienza, ogni incontro, anche casuale, contribuisce a far nascere una rete di contatti che danno una direzione alla vita. “Non sappiamo quali saranno i giorni che cambieranno la nostra vita. Probabilmente è meglio così” ha scritto Stephen King e probabilmente aveva ragione perché ogni tassello è fondamentale nella crescita di un giovane. Ogni passo è importante, ogni momento va vissuto a pieno. Queste sono tappe preziose di un percorso che spinge un giovane a partire. Si parte per aiutare il prossimo, ma anche per aiutare sé stessi. “Mi aspetto di tornare arricchita con valori nuovi e valori di sempre – prosegue Letizia -. Desidero scoprire una nuova realtà. Credo che un giovane dovrebbe fare quest’esperienza per crescere e riscoprire sé stessi. Spero che la missione mi possa trasmettere molto aiutandomi nel mio percorso di crescita”.

Share.

Lascia un commento