SportGiovane a Gorlago: una giornata di sport per oltre duemila ragazzi

0

Tanti Cre riuniti in un unico paese per divertirsi in una giornata dedicata allo sport e a un po’ di senso agonismo: SportGiovane in poche parole è questo e Gorlago lo ha sperimentato venerdì scorso accogliendo oltre duemila ragazzi provenienti dai paesi circostanti. I ragazzi hanno sfidato il caldo, hanno lottato per conquistare più gettoni possibili e raggiungere la vetta della classifica. Allo SportGiovane, ogni gettone conquistato rappresenta una vittoria per sé e per il proprio oratorio. Ogni ragazzo si impegna al massimo per far salire, con il suo contributo, il punteggio del proprio Cre.

“SportGiovane è una grande manifestazione itinerante che unisce lo sport, il gioco e il divertimento. È rivolta ai Cre della diocesi di Bergamo -spiega Marcelo Mossali, responsabile dello SportGiovane-. Organizziamo ogni anno sette appuntamenti sparsi sul territorio diocesano proprio per dare la possibilità a tutti i Cre di raggiungerci nel posto più vicino. Occupiamo oratori, piazze e strade con una serie di attrazioni sportive. Invitiamo i ragazzi a giocare in una giornata all’insegna della condivisione, dello sport e dell’agonismo”.

L’appuntamento di Gorlago è stato il più partecipato della serie di eventi messi in atto dall’UPEE e dal CSI. Le sfide sono state numerose e diverse l’una dall’altra: c’è chi ha provato sport nuovi, chi ha fatto un tuffo nei ricordi con i giochi di una volta, chi ha spremuto per bene le meningi con i giochi di tavolo e chi, invece, ha scelto di andare sul classico cimentandosi negli sport più comuni.

In qualunque modo e qualsiasi forma lo sport fa bene. “Un po’ di attività fisica all’aperto fa certamente bene -prosegue Marcello-. Lo sport, poi, veicola tutta una serie di comportamenti, atteggiamenti e azioni educative che sono di primissimo livello come il gioco di squadra, il rispetto delle regole, la capacità di conoscere i propri pregi, limiti e difetti. Anche la collaborazione con tutta la squadra per raggiungere un determinato obiettivo è un insegnamento prezioso. Tutto questo fa lo sport un veicolo forte di educazione e aggregazione. Nell’ambito del Cre, in cui abbiamo degli adolescenti che si prendono cura dei loro ragazzi, il contesto squadra, passione e divertimento è certamente un valore aggiunto”.

Share.

Lascia un commento