Vincent Lambert: è morto stamattina. Dal 2 luglio erano state sospese cure e alimentazione

0

È morto Vincent Lambert, l’uomo tetraplegico da oltre 10 anni, simbolo in Francia della lotta per il fine vita. Ne ha dato notizia la sua famiglia questa mattina. Dopo l’ultima decisione del tribunale, i medici gli avevano sospeso cure e alimentazione dal 2 luglio della scorsa settimana.

Anche la rete “Je soutiens Vincent” annuncia con un tweet la morte di Vincent, chiedendo preghiere per lui e la famiglia.

 

I tweet del Papa

Proprio ieri Papa Francesco aveva richiamato indirettamente il caso di Vincent Lambert in un tweet. “Preghiamo per i malati che sono abbandonati e lasciati morire. Una società è umana se tutela la vita, ogni vita, dall’inizio al suo termine naturale, senza scegliere chi è degno o meno di viere. I medici servano la vita, non la tolgano”.

Lo stesso giorno in cui all’ospedale di Reims è stata avviata la procedura per interrompere l’alimentazione e l’idratazione, il Papa aveva lanciato subito un appello, sempre tramite il suo account Twitter: “Preghiamo per quanti vivono in stato di grave infermità. Custodiamo sempre la vita, dono di Dio, dall’inizio alla fine naturale. Non cediamo alla cultura dello scarto”.

 

La Pontifica Accademia per la vita

“Mons. Paglia e tutta la @PontAcadLife pregano per la famiglia di #VincentLambert, per i medici, per tutte le persone coinvolte in questa vicenda. La morte di #VincentLambert e la sua storia sono una sconfitta per la nostra umanità”. Lo scrive in un tweet la Pontificia Accademia per la vita dopo la morte, stamattina, di Vincent Lambert, dopo la sospensione, la settimana scorsa, della sua alimentazione e idratazione.

 

@ph Agensir

 

Share.

Lascia un commento