ArteXiCre Memories: “Fila tutto liscio”, autobiografie in biblioteca

0

Una strada c’è nella vita. La cosa buffa è che te ne accorgi solo quando è finita. Ti volti indietro e dici “oh, guarda, c’è un filo”. Quando vivi non lo vedi il filo, eppure c’è. Perché tutte le decisioni che prendi, tutte le scelte che fai sono determinate, si crede, dal libero arbitrio, ma anche questa è una balla. Sono determinate da qualcosa dentro di te che è innanzitutto il tuo istinto.

Tiziano Terzani

Il filo rosso, che tesse la narrazione, è proprio il protagonista del laboratorio che scopriremo in questo video: FILA TUTTO LISCIO Autobiografie in biblioteca. E’ questo infatti il luogo in cui trova spazio l’esperienza di FILA TUTTO LISCIO, ma non si tratta di una biblioteca qualsiasi, bensì della Biblioteca Diocesana. Ha sede nel palazzo principale del Seminario Vescovile,
come ci racconta Giovanni Berera, al timone dei Dipartimenti Educativi del Museo Bernareggi: “Custodisce al suo interno un vero e proprio tesoro: 19.000 volumi, molti dei quali antichi, numerosi incunaboli, cinquecentine e codici medievali”.

Uno scrigno dal valore inestimabile, che i bambini avranno la fortuna di esplorare. E non c’è luogo migliore per creare un libro che una biblioteca, e che biblioteca! Spiega Elena Roncalli, dei Dipartimenti Educativi del Museo Bernareggi: “Il laboratorio FILA TUTTO LISCIO è dedicato ai bambini di un’età compresa tra gli 8 e i 10 anni ed è ispirato ai libri d’artista, ossia quelli che utilizzano le immagini al posto delle parole. Alcune parole chiave come “nascere”, “crescere”, “desiderare” e “compiere” sono i fili conduttori delle nostre storie. Si nasce continuamente e non si smette mai di crescere. E la meta non è mai perfettamente raggiunta, l’importante è non perdere il filo della storia”.

Proprio la storia personale da mettere in ordine, ripensare e interpretare è al centro di questo laboratorio: “I bambini assemblano delle figure geometriche colorate e ricostruiscono per mezzo di esse la loro storia”. I partecipanti si trasformeranno quindi in veri e propri editori, realizzando un libro tascabile che racchiude alcuni momenti principali della loro vita, collegati tra loro da un filo di lana rosso. Un libro da leggere e rileggere per capire che è sempre una BellaStoria anche se non fila tutto liscio.

 

 

Share.

Lascia un commento