Papa Francesco nomina monsignor Paolo Rudelli arcivescovo e nunzio apostolico

0

Papa Francesco ha nominato oggi mons. Paolo Rudelli, finora Inviato speciale, Osservatore permanente della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo, ad a arcivescovo titolare di Mesembria, affidandogli allo stesso tempo l’ufficio di nunzio apostolico. Rudelli è nato a Gazzaniga (Bergamo) il 16 luglio 1970. Ordinato sacerdote il 10 giugno 1995, è licenziato in Diritto canonico e laureato in Teologia morale. Entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede il 1° luglio 2001, mons. Rudelli ha prestato la propria opera nelle Rappresentanze pontificie in Ecuador e in Polonia e presso la sezione per gli Affari generali della Segreteria di Stato. A Strasburgo, come Osservatore presso il Consiglio d’Europa, era giunto il 20 settembre 2014. Rudelli parla quattro lingue: inglese, francese, spagnolo, polacco.

Monsignor Rudelli, originario di Gandino, è nato il 16 luglio 1970 ed è stato ordinato sacerdote a Bergamo il 10 giugno 1995. Formato nel Seminario di Bergamo, dove è entrato nelle Medie, ha completato gli studi a Roma prima al Pontificio Seminario Romano Maggiore e poi alla Pontificia accademia ecclesiastica, conseguendo il dottorato in Teologia morale e la licenza in Diritto canonico. È stato in servizio diplomatico per la Santa presso la Nunziatura apostolica in Ecuador (2001-2003) e in Polonia (2003-2006); quindi in Segreteria di Stato (2010-2014). Dal 2009 al 2014 è stato economo della Pontificia accademia ecclesiastica (2009-2014). Dal 2014 è Osservatore permanente della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo. L’ordinazione episcopale di monsignor Rudelli sarà presieduta da Papa Francesco nella Basilica di San Pietro a Roma il prossimo 4 ottobre.

Share.

Lascia un commento