L’ange de Nisida: prove aperte per conoscere l’opera “perduta” di Donizetti

0

Un calendario di prove aperte per conoscere in anteprima  L’ange de Nisida, opera che si riteneva perduta e che sarà messa in scena, per la prima volta nella storia, nel Cantiere del Teatro Donizetti, il 16 e il 21 novembre con la regia di Francesco Micheli e la direzione di Jean-Luc Tingaud. L’ange de Nisida è un’opera semiseria in quattro atti di Gaetano Donizetti su libretto di Alphonse Royer e Gustave Vaëz. Ambientata a Napoli, narra la vicenda dell’innamoramento del soldato Leone de Castaldi per la bella Sylvia, amante del re Fernando di Napoli. Nell’opera non mancano intrighi e inganni, ma quando tutto sembra risolversi per il meglio la vicenda finisce in tragedia con la morte di Sylvia. Un’opera imperdibile per tutti gli appassionati del grande Gaetano Donizetti: il  prossimo appuntamento per assistere alle prove è in programma per il 24 ottobre al PalaAgnelli (ex palazzetto dello sport, ndr), con Francesco Micheli e il cast vocale. Le prove si sposteranno successivamente nel Cantiere del Teatro Donizetti il 6, 9 e 11 novembre. Per queste ultime due date è previsto un costo del biglietto di 5 euro. Ma le sorprese non sono finite qui, infatti venerdì 25 ottobre si terrà il  primo World Opera Day promosso da Opera Europa, OPERA America e Opera Latinoamérica. Il Festival apre in contemporanea e a ingresso gratuito le prove di tutte e tre le produzioni del Donizetti Opera; oltre all’Ange de Nisida, sarà quindi possibile scoprire in anteprima Lucrezia Borgia e Pietro il Grande (prenotazioni sempre su donizetti.org/festival). Tutti gli appassionati saranno invitati a condividere il mondo donizettiano sui social con gli hashtag #WorldOperaDay e #LoveOpera. Tutti i biglietti sono in vendita sul sito www.gaetanodonizetti.org o presso la biglietteria della Fondazione Teatro Donizetti presso i Propilei di Porta Nuova.

Foto © di Gianfranco Rota

Share.

Lascia un commento