Avvento alle porte: online il materiale dell’Upee per prepararsi al Natale

0

Novembre è quel periodo dell’anno in cui sembra troppo presto per pensare al Natale, ma allo stesso tempo si entra già nel vivo dei preparativi. In parrocchia si pensa già all’avvento e anche quest’anno gli spunti sono molti e interessanti. Dalla scorsa settimana, infatti, sono disponibili sul sito dell’UPEE i materiali per l’avvento dedicati a tutte le fasce d’età. Si parte dai bambini e si arriva agli adolescenti a cui è riservata un’attenzione particolare.

La voce che invia in avvento

Il tema della lettera pastorale che guida il cammino di quest’anno parla chiaro: c’è una voce che invia ed è proprio quella di Dio che ci raggiunge in diversi modi. Durante l’avvento, Dio raggiunge ciascuno nella propria quotidianità e ciò è sottolineato dai diversi stili adottati per raggiungere ogni fascia d’età. Oltre alle guide per i catechisti, nella sezione di bambini e preadolescenti si possono trovare il laboratorio caritativo e anche quello artistico disponibili sia online che in versione cartacea al centro oratori.

Un’attenzione particolare è riserva agli adolescenti a cui sono dedicate due sezioni del sito UPEE. Nella prima parte si possono trovare i tradizionali cammini d’avvento, mentre nella seconda c’è il materiale per poter guidare gli adolescenti quotidianamente durante l’avvento. I quattro cammini d’avvento sono creati per le confessioni, il ritiro, la veglia di Natale e il campo scuola. Ciascuno di essi seguirà lo stesso schema. Si parte da una voce buona, ovvero una notizia di cronaca bianca, e si sviluppa il momento di preghiera tramite gli spunti offerti. Dopo essersi messo in ascolto, l’adolescente viene invitato a riflettere su di sé e a guardarsi dentro. Il passo successivo è il mettersi in gioco facendo qualcosa di concreto per poi prendersi un impegno, una missione che doni vita come ricorda il vescovo Francesco.

I temi dei cammini adolescenti

Le confessioni vertono sulle immagini suggestive della cattedrale di San Michele ricostruita dopo un bombardamento. Il ritiro è un’occasione per mettere da parte il superfluo e concentrarsi sulla spiritualità come racconta il messaggio del cantante Simone Cristicchi. La veglia di Natale, invece, è incentrata sulla questione dell’immigrazione dal Messico agli Stati Uniti e ha come voce guida quella di padre Rigoni. Infine, il campo scuola è a stampo ecologista e dà spazio all’opera degli attivisti di Friday for Future.

Novità per gli adolescenti

La novità di quest’anno sta nella preghiera quotidiana offerta agli adolescenti. Tramite i canali social UPEE, ogni giorno verranno postate delle immagini con cui gli adolescenti potranno fare un momento di preghiera dando spazio al dialogo con Dio. La proposta si chiama #incontatto e ha l’obiettivo di attualizzare la parola di Dio. Impostata come la pagina di Google Traduttore, l’immagine vede il versetto quotidiano tradotto con le parole degli uomini in modo da aiutare l’adolescente a interpretare il messaggio insito nel Vangelo del giorno. Oltre che sui social, la proposta è disponibile per intero anche sul sito UPEE dove ogni don e ogni educatore potrà scaricare tutto il materiale mandandolo personalmente ai propri adolescenti.

Diverse modalità che parlano alle varie fasce d’età con l’intento di accompagnare tutti verso il Natale passo dopo passo. Un chiaro invito ad ascoltare la voce che viene a bussare alla vita di tutti.

Share.

Lascia un commento