Anelli di cipolla fritti: un antipasto super-goloso, anche in versione gluten free

0

Solo a pronunciarne il nome viene l’acquolina in bocca. Sì, perché gli anelli di cipolla immersi nella pastella e fritti si trasformano in un piatto a dir poco delizioso.

In genere si preparano come antipasto, o per accompagnare altre pietanze in tavola. Io li utilizzo come ricetta evita-sprechi, perché sono il modo migliore per dare nuova vita a quella cipolla che rischia di rimanerti in frigorifero, perché si preparano con poco e danno il massimo a livello di gusto. Insomma, sono proprio da provare.

 Ingredienti:

  • 1 cipolla bianca grande;
  • mezzo bicchiere d’acqua frizzante molto fredda;
  • 130 gr di farina (io uso quella di riso per una versione senza glutine);
  • 50 gr di maizena;
  • 1 uovo;
  • pangrattato (anche in questo caso io uso quello senza glutine);
  • 1 pizzico di bicarbonato di sodio;
  • sale e pepe;
  • olio di arachidi

Preparazione

La preparazione è davvero semplice. Occorre innanzitutto spellare la cipolla e tagliarla ad anelli non troppo sottili. Una volta creati gli anelli metteteli ad asciugare su un piatto piano coperti con un po’ di farina.

In una ciotola mettete la farina, la maizena, il bicarbonato (che comunque potete anche evitare), il sale e il pepe. Aggiungete l’uovo, mescolate ben bene e versate lentamente l’acqua fredda, incorporandola pian piano.

In un pentolino alto versate l’olio di arachidi (il migliore per le fritture) e portate a ebollizione. Nel frattempo prendete gli anelli, tuffateli nella pastella, sgocciolateli e passateli nel pangrattato che avrete messo in un piatto a parte.

Friggete gli anelli uno o due alla volta finché non saranno ben dorati, una volta pronti lasciateli asciugare su carta assorbente. Sono buonissimi caldi, ma anche a temperatura ambiente mantengono la loro croccantezza.

Buon appetito!

Share.

Lascia un commento