Festa di don Bosco 4.0 “in rete” a Gandino: gemellaggio con Talamona e un corso sui social media

0

Anche quest’anno l’unità pastorale di Gandino si prepara a festeggiare la figura di San Giovanni Bosco, con un calendario ricco di attività religiose, educative e giocose dal 23 al 31 gennaio e con interessanti novità: “Sono tre le novità di quest’anno – spiega don Manuel Valentini, curato dell’unità pastorale di Gandino –: a partire dalla scelta del tema, ‘in rete’, al gemellaggio con l’oratorio di Talamona e infine ad un corso con un social media manager”. E prosegue: “Una sfumatura del titolo è “… in rete” poiché oggi voler essere testimoni credibili che sappiano contagiare con entusiasmo la fede non è più prerogativa di singoli, ma azione comunitaria. Non possiamo più dire ‘è roba di altri, lascio spazio a, farà un altro’, ma ognuno deve essere oggi testimone della resurrezione. Un mondo da evangelizzare, a noi sconosciuto, è il mondo della rete, dove i giovani abitano quotidianamente la loro giornata. Ciò che accade nella rete, sui diversi canali social ha forti ripercussioni sociali. Abitare il nuovo mondo della rete, portare lì il senso spirituale che noi cristiani possiamo dare e farlo nella maniera più adeguata e corretta è una sfida che dobbiamo avere il coraggio di correre tutti noi. Sui social la Chiesa, a parte il Papa e qualche realtà, non è molto presente e spesso si trovano gli ultraconservatori o l’opposto, poche vie di mezzo. E questa potrebbe essere la via da intraprendere dall’oratorio. Annunciare oggi il Vangelo a tutti, in particolare ai giovani porta con sé due sfide, quella di agire insieme e di abitare il mondo della comunicazione sociale per portare lì ciò che la Parola di Gesù dice al cuore di ogni uomo”. E il fare rete si lega anche alla seconda novità, ossia al gemellaggio, proposta partita dall’Upe: sabato 25 i ragazzi dell’oratorio di Talamona ceneranno con un gruppo di ragazzi di prima media e parteciperanno al “Don Bosco show”, spettacolo molto atteso dai ragazzi, proponendo una canzone. Ogni classe di catechismo dell’Up prepara per l’occasione una piccola scenetta, una canzone o un ballo sul tema di internet, che durante la serata vengono presentati al pubblico. La terza novità si lega al mondo della comunicazione ed è stata realizzata in collaborazione con l’oratorio di Leffe: tre incontri gratuiti con Gianluigi Bonanomi, giornalista informatico e formatore sui temi della comunicazione digitale, rivolti sia ai genitori che agli adolescenti. L’ultimo incontro si terrà giovedì 30 gennaio alle 20.30 sul tema “Il dialogo tra genitori e figli al tempo di internet, istruzioni per l’uso – netiquette”, aperto a tutti. Per quanto riguarda invece le altre attività, si comincia la mattina del 23 con una colazione in Oratorio a Gandino per le elementari e medie, a cui segue un momento di preghiera. Il momento di condivisione e preghiera delle colazioni si svolgerà ogni mattina. Il pomeriggio, confessioni per elementari e medie e S. Messa in oratorio alle 17.30.  Segnaliamo domenica 26, durante la S. Messa delle 10.30 verranno presentati i ragazzi dei sacramenti in Basilica. Il 31 gennaio si conclude la settimana di festeggiamenti: oltre ai momenti di preghiera, la sera alle 19.00 una pizzata per ragazzi e catechisti e poi una fiaccolata – processione comunitaria. Tre processioni partiranno infatti dagli altrettanti oratori (Barzizza, Cirano, Gandino) per culminare alla scuola dell’infanzia, dove oltre alla preghiera comunitaria verrà offerto un caldo ristoro dagli Alpini e dai Fanti locali. Per dettagli sul programma: https://www.facebook.com/oratori.up.bcg/.

Share.

Lascia un commento