Il latte oro: la curcuma e i suoi grandi benefici

0

Avete mai sentito parlare del latte oro, o Golden Milk? No?! Beh, dovete assolutamente provare a farlo. È semplice e il risultato, oltre ad essere delizioso, è soprattutto un toccasana.
Il latte oro in realtà non c’entra poco col latte. O meglio, si può anche preparalo col latte, ma in genere si usa una bevanda vegetale (latte di mandorla, di riso o di avena) nella quale viene sciolta la “pasta madre” realizzata con la curcuma.
La bevanda finale ha uno splendido colore dorato e mille proprietà antiossidanti, digestive, antifiammatorie. Il latte oro migliora il sistema immunitario ed è utilizzato come antibatterico, per alleviare mal di gola e raffreddore, per abbassare il colesterolo. Accelera inoltre il metabolismo e aiuta a mantenersi in forma. Insomma, va bevuto. Possibilmente tutti i giorni. 

INGREDIENTI per la PASTA DI CURCUMA:

  •  mezza tazza di curcuma in polvere;
  • mezzo bicchiere d’acqua;
  • un cucchiaino scarso di pepe nero macinato

PREPARAZIONE:

Versate il mezzo bicchiere d’acqua in un pentolino e mettetelo a bollire, aggiungete la curcuma e il pepe. Abbassate la fiamma e mescolate bene, in modo che non si formino grumi. Continuate fino a quando non si forma una pastella, la cui consistenza deve assomigliare a una crema densa (un po’ come quella del dentifricio). Un volta pronta lasciate raffreddare la pasta di curcuma e mettetela in un vasetto di vetro. Si conserva per 40 giorni in frigorifero e potete usarla ogni giorno per preparare il latte oro.

INGREDIENTI PER IL LATTE ORO (per 1 persona):

  • una tazza di latte vegetale (vanno bene quello di soia, di mandorla, di cocco, di riso, ecc);
  • 1 cucchiaino di pasta di curcuma
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaino di olio di mandorle dolci (o extravergine d’oliva)
  • cannella

PREPARAZIONE:

In un pentolino fate bollire il latte vegetale. Unite la pasta di curcuma e l’olio. Fate cuocere per qualche minuto fino ad ottenere un latte dorato e denso. Ultimate con un cucchiaino di miele e una spolverata di cannella.

Share.

Lascia un commento