Tre caravelle in un mare di libri. Storie di biblioteche

0

Ogni biblioteca ha una storia ed è come un mondo da esplorare. Ce ne sono molte, nella diocesi di Bergamo, che fanno riferimento a parrocchie, fondazioni, musei e rappresentano importanti presidi di cultura sul territorio. Le loro esperienze e attività saranno al centro di un laboratorio-workshop proposto nell’ambito de “Il campo della cultura”, l’incontro diocesano della cultura, beni culturali e comunicazioni sociali in programma il 25 gennaio alla Casa del Giovane (via Gavazzeni). Il filo conduttore è: «Tre caravelle in un mare di libri. Storie di libri e di biblioteche», a cura della Biblioteca del Seminario Vescovile – Biblioteca Diocesana. In questo workshop sarà presentata la realtà di tre biblioteche molto diverse tra loro presenti nella nostra diocesi.

Al centro dell’incontro ci saranno quindi l’esperienza della Biblioteca Parrocchiale del Centro Culturale Giovanni XXIII di Vilminore di Scalve, nata nel 2002 per volontà di mons. Gaetano Bonicelli; quella della Biblioteca legata al Museo di Arte e Cultura Sacra di Romano di Lombardia e infine la Biblioteca Betty Ambiveri della Fondazione Russia Cristiana di Seriate, nata nel 1957. Ognuna di esse ha un patrimonio e un pubblico diverso. All’incontro queste biblioteche racconteranno la loro origine e la loro storia, le loro collezioni principali, i fondi e i cataloghi, il loro valore culturale per il territorio in cui sono inseriti e i progetti che hanno in cantiere. Ci sarà poi uno spazio per un confronto tra i presenti.

Ricordiamo che l’incontro “Il campo della cultura” è aperto a tutti: laici, preti e religiosi, a chiunque nelle comunità ha cura della promozione e animazione culturale, della sensibilità storico-artistica attraverso la valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici, della redazione dei bollettini e dei siti web parrocchiali. Per iscriversi a questo laboratorio è necessario confermare la propria presenza (il termine è fissato per venerdì 17 gennaio) scrivendo a segrpastoralecultura@curia.bergamo.it oppure telefonando al numero 035.278265. Per informazioni sul programma generale e sugli altri workshop si può consultare il flyer cliccando qui.

 

Share.

Lascia un commento