Coronavirus-Covid19: quarto morto in Italia, è un uomo di 84 anni a Bergamo. Registrati 203 casi

0

Coronavirus-Covid19: quarto morto in Italia, è un uomo di 84 anni a Bergamo. Registrati 203 casi. Una quarta persona è morta a causa del coronavirus in Italia, la terza in Lombardia. Si tratta di un uomo di 84 anni che era ricoverato al Giovanni XXIII di Bergamo. Era “una persona anziana con altre patologie”, ha spiegato il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, aggiungendo che il numero dei contagiati in Regione è salito a 165. Intanto, al confine del Brennero il transito dei treni fra Italia e Austria è regolare. In attesa del bollettino giornaliero diramato dal capo della Protezione civile e commissario straordinario all’emergenza, Angelo Borrelli, prevista per le 12, il numero delle persone positive al coronavirus Covid-19 in Italia è di 203. Nelle zone del nord Italia in cui si sono registrati i primi casi, sono state attivate misure di prevenzione. Dalle 8 di questa mattina, sono attivi i varchi di accesso al comune di Vò Euganeo.
Al momento sono presidiati da Carabinieri e Polizia. A seguito degli sviluppi in Italia della situazione legata alla diffusione del coronavirus, domani sarà mandata in Italia, “in accordo con le autorità italiane”, una missione congiunta dell’Ecdc e dell’Oms, come annunciato dalla commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides.

In Lombardia e anche a Bergamo le scuole di ogni ordine e grado restano chiuse fino al primo marzo. Sono sospese le manifestazioni pubbliche (quindi anche il Carnevale) e private di carattere ludico, sportivo e anche religioso. Qui riassumiamo le prime indicazioni arrivate dalla diocesi: sono sospese le celebrazioni liturgiche, le attività pastorali e i funerali si svolgono in forma privata. Molte parrocchie stanno già cogliendo questa occasione per valorizzare la dimensione “domestica” della fede, a volte anche con la trasmissione in streaming da siti internet e social e con la diffusione di letture e tracce per la meditazione e la preghiera personale.

Share.

Lascia un commento