Costruire la pace fin da piccoli: progetto per Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023

Da destra Daniela Noris, Eva Cividini, il vescovo Francesco Beschi e Giovanna Fione

Costruire insieme la pace a partire dai più piccoli. È questo l’obiettivo di una proposta rivolta al mondo della scuola in occasione di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023. Il progetto vede la collaborazione tra le due Diocesi con i due vescovi monsignor Francesco Beschi e Pierantonio Tremolada, delle Province con i Presidenti Pasquale Gandolfi e Samuele Alghisi e di ADASM-FISM.

L’idea consiste nella creazione di uno strumento molto semplice e adatto in particolare alla prima infanzia: un libretto con la filastrocca Noi siamo una Risorsa per la pace. Il protagonista è il piccolo Raimondo con i suoi amici: Gea, Marina e Pino. Il libretto è stato realizzato con un formato “a fisarmonica”, può essere completamente aperto e lancia un messaggio importante: si può creare dialogo e condivisione abbattendo i muri del conflitto, scegliendo una strada di condivisione, rispetto e tolleranza. Sulla parte posteriore dell’opuscolo è stampato lo skyline arcobaleno delle due città, in richiamo a Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023 e le dichiarazioni “Noi siamo una Risorsa per la Pace perché…” da parte dei Vescovi delle due Diocesi e dei Presidenti delle Province. È stato lasciato uno spazio dove il bambino può disegnare/scrivere e inventare come desidera contribuire a costruire la pace.

Il progetto è stato coordinato da Daniela Noris direttrice dell’Ufficio per la Pastorale della Scuola della Diocesi di Bergamo in collaborazione con Davide Guarneri responsabile Scuola della Diocesi di Brescia, mentre la filastrocca è stata scritta da Giovanna Fidone, funzionario del servizio Politiche Sociali della Provincia di Bergamo e psicoterapeuta, di concerto con la consigliera delegata a Cultura – Pari Opportunità – Fragilità e Politiche Sociali Romina Russo e disegnata da Eva Cividini in arte Evvabé.

A.D.A.S.M.- F.I.S.M. Bergamo e Brescia hanno già costruito progettazioni pedagogiche ad hoc, inserite nel contesto culturale, artistico e naturalistico delle due città.

Alcune copie dell’opuscolo sono già state distribuite alle scuole. Chiunque le desideri può comunque richiederle dal 20 ottobre fino al 30 novembre a infanzia@curia.bergamo.it. Il contributo richiesto di 1,50 euro a copia servirà anche a sostenere la scuola di Munaypata a La Paz, in Bolivia, come gesto concreto di costruzione di ponti di cooperazione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.