Ognissanti e ricordo dei defunti: le celebrazioni con il vescovo Francesco Beschi

Il mese di novembre è particolarmente dedicato alla memoria e alla preghiera di suffragio di tutti i defunti. E soprattutto in questo mese i cimiteri sembrano riprendere nuova vita per le tante persone che vi si recano per deporre fiori sulle tombe e per pregare per familiari, parenti e conoscenti. Come da sempre, anche la nostra diocesi si riunisce per queste intenzioni, dalla Cattedrale alla chiesa del cimitero civico.

MARTEDI 1° NOVEMBRE, OGNISSANTI

La solennità di Ognissanti ricorda la comunione dei santi, dogma di fede, cioè di tutti coloro che sono già nella luce di Cristo Risorto. Alle 10,30 in Cattedrale, il vescovo Francesco Beschi presiede una solenne Concelebrazione eucaristica. Nel pomeriggio, come da lunga tradizione, il vescovo si recherà nella chiesa del cimitero civicodove alle 15 presiederà una Messa in suffragio di tutti i defunti della città. Concelebranti vari parroci delle parrocchie cittadine. Interverranno anche le autorità civili, politiche e militari. Al termine, si formerà un corteo per rendere omaggio ai Caduti di tutte le guerre.

MERCOLEDI 2 NOVEMBRE, DEFUNTI

Questo giorno è dedicato alla commemorazione di tutti i Defunti. Nel pomeriggio alle 15nella chiesa del cimitero civico, il vicario generale monsignor Davide Pelucchi presiede una Messa solenne.

La sera alle 18, in Cattedrale, il vescovo Beschi presiederà una solenne Concelebrazione eucaristica in memoria e suffragio di tutti i defunti della diocesi. Nel ricordo e suffragio dei defunti nel clero, dal novembre dello scorso anno fino a oggi, si farà memoria dei 13 sacerdoti diocesani scomparsi dal novembre dello scorso anno. Questi i loro nomi. Il canonico monsignor Giovanni Bui.

Don Riccardo Della Chiesa, collaboratore pastorale di Torre de’ Roveri. Don Lino Ruffinoni, parroco emerito di Santa Brigida, Averara e Cusio. Don Giovanni Frana, già impegnato nel Collegio vescovile Sant’Alessandro. Don Luciano Terzi, cappellano del santuario della Madonna delle Rose ad Albano. Don Giuseppe Angiolini, già parroco di Filago. Don Oliviero Facci, collaboratore pastorale di San Lorenzo di Rovetta. Don Giorgio Mantecca, vicario parrocchiale di Gorlago.

Don Fausto Parigi, collaboratore pastorale di Costa di Mezzate. Don Mario Pessina, collaboratore pastorale di Calusco. Don Battista Cadei, già incaricato diocesano per i movimenti religiosi alternativi. Don Luigi Mazza, parroco emerito di Bolgare. Don Egidio Gregis, collaboratore pastorale di Dalmine. A loro va aggiunto monsignor Bruno Foresti, vescovo emerito di Brescia.

GIOVEDI 3 NOVEMBRE, RICORDO DEI VESCOVI

In questa giornata, la nostra diocesi ricorda tutti i vescovi che l’hanno guidata nel corso dei secoli con una Messa alle 18 in Cattedrale, presieduta dal vescovo Francesco Beschi.

GIOVEDI 10 NOVEMBRE, MISSIONARI

In questo giorno, la nostra diocesi ricorda i missionari bergamaschi defunti (sacerdoti, religiosi, religiose, laici) dal novembre dello scorso anno con una Messa alle 15,30 nella chiesa del cimitero civico, presieduta da don Massimo Rizzi, direttore del Centro missionario diocesano. Fra i concelebranti i parroci delle parrocchie native dei missionari e i confratelli dei diversi istituti religiosi. Sarà un momento intenso per ricordare coloro che hanno speso la vita per l’evangelizzazione e la promozione umana delle popolazioni in ogni continente.

Carmelo Epis

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.