Fede e spiritualità. Un servizio di primo ascolto per persone con orientamento omosessuale o lgbtq+

Diamo notizia in questo articolo dell’avvio di un Servizio di primo ascolto dedicato ai temi legati alla fede e alla vita spirituale nella diocesi di Bergamo rivolto a persone con orientamento omosessuale o più in generale lgbtq+ e per familiari ed educatori.

Dal settembre 2022 la Diocesi di Bergamo ha aperto un luogo di primo ascolto per giovani o adulti con orientamento omosessuale o più in generale lgbtq+ e per coloro che sono ad essi vicini, cioè familiari o insegnanti.

Questa realtà è il primo frutto di un Tavolo di lavoro diocesano, voluto dal vescovo Francesco, che ha iniziato a incontrarsi nel giugno del 2019 e, nonostante la pandemia, ha continuato a lavorare proprio in vista di una Pastorale in quest’ambito.

Tale iniziativa, ha preso le mosse nel febbraio 2019 da una giornata di aggiornamento per il clero promossa dalla diocesi, sulla possibilità d’un nuovo approccio morale al problema posto dalle persone omosessuali credenti per essere accolte nella e dalla Chiesa.

Nel maggio dello stesso anno il vescovo Francesco presiedette, nella Chiesa di San Fermo, la prima Veglia per il superamento dell’Omofobia e di altre forme di discriminazione, celebrata a Bergamo in una chiesa cattolica.

La Veglia era stata organizzata dalla Comunità di San Fermo, dal Gruppo La Creta (persone lgbtq+ credenti di Bergamo, operante in città dal 2001) e dalla Comunità Valdese.

Il tavolo di lavoro diocesano ha così preso inizio, col coordinamento dell’Ufficio di Pastorale della Famiglia e con questa composizione: il Direttore dell’Ufficio Famiglia, il Delegato della Formazione permanente del Clero, tre sacerdoti e un religioso, due esperti (teologia morale e psicologia), due genitori e tre persone che partecipano al gruppo “La Creta” di Bergamo. Quindi una sorta di Commissione non solo per persone omosessuali ma anche con esse e i loro familiari. Negli anni alcune persone sono cambiate, ma si è continuato a incontrarci. Il primo impegno è stato quello di approfondire la questione “Fede e omosessualità”: testi biblici, documenti della Chiesa, riflessione teologico-morale, prospettive pastorali. Quindi, è stato ritenuto opportuno preparare e aprire uno spazio di primo ascolto, con alcuni animatori che su appuntamento si rendono disponibili ad un colloquio secondo le modalità indicate nel volantino predisposto (cfr. allegato).  

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.