Don Gianluca Marchetti nominato sottosegretario della Cei

Don Gianluca Marchetti, 55 anni, attualmente cancelliere della Curia vescovile, nonché membro o responsabile di diversi incarichi di rilievo a livello locale e nazionale, è stato nominato sottosegretario della Conferenza episcopale italiana. In pratica, farà parte dei gruppi di lavoro che collaborano con il segretario generale della Cei, l’arcivescovo di Cagliari Giuseppe Baturi. La Segreteria della Cei ha vasti compiti, per esempio il coordinamento delle iniziative pastorali nazionali e internazionali, i rapporti con le Conferenze episcopali regionali, nonché i rapporti con la Santa Sede, lo Stato italiano e altre istituzioni. La nomina — effettuata dal Consiglio permanente della Cei — è un ulteriore riconoscimento dei vescovi italiani per il clero della diocesi di Bergamo. Ed era nell’aria da tempo, poiché già anteriormente era stata richiesta la sua disponibilità dal presidente della Cei cardinale Matteo Zuppi e il vescovo Francesco Beschi ha dato il suo placet. E a livello nazionale, don Marchetti rivestiva già due cariche importanti ed è assai nota la sua preparazione in ambito giuridico.

«Porto con me l’esperienza maturata nella nostra diocesi — ha dichiarato don Marchetti dopo l’annuncio ufficiale della nomina —. Il mio nuovo incarico mi inserirà in un lavoro di squadra e di sinergia. Ringrazio tutti i miei collaboratori in Curia per il lavoro svolto»-

Don Marchetti è nato a Bolgare il 20 ottobre 1967. È laureato in Diritto canonico. Dopo l’ordinazione sacerdotale (6 giugno 1992) è stato vicario parrocchiale di Ponte San Pietro
(1992-96), studente a Roma (1996-2000), addetto alla Cancelleria della Curia (2000-07), coadiutore festivo di Villasola (2000-06), segretario generale del Sinodo (2004-07), rettore della cappella vescovile di Sant’Egidio in
Fontanella (2009-12), collaboratore pastorale (2012-17) e amministratore parrocchiale di Petosino (2017). Dal 2007 è  cancelliere della Curia vescovile, dal 2002 è promotore di giustizia e difensore del vincolo del Tribunale ecclesiastico diocesano e dal 2009 anche di quello regionale, dal 2009 è redattore de «La vita diocesana», dal 2008 è direttore dell’Archivio storico diocesano, dal 2011 è membro del Consiglio presbiterale diocesano, dal 2018 è direttore del Servizio diocesano tutela minori, dal 2019 è membro del Consiglio pastorale diocesano. A livello nazionale, dal 2019 membro del Consiglio di presidenza del Servizio nazionale tutela minori e dal 2021 presidente dell’Associazione archivistica ecclesiastica.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.