San Paolo d’Argon, una settimana di incontri su “Inclusione e politiche di integrazione” con il Progetto Fileo

Abbazia di San Paolo d'Argon Fileo

Come lavorare in modo attivo e propositivo per l’inclusione e il dialogo? Fileo – il Centro studi e formazione sulla mobilità umana e l’intercultura – con sede nell’Abbazia di San Paolo d’Argon propone da oggi una serie di incontri e seminari di approfondimento. 

Una “Settimana tematica” per affrontare il tema «Inclusione e politiche di integrazione». 

Il programma è molto ricco e spazia tra ambiti, discipline, temi diversi: arte, lavoro, migrazione, cura, frontiera, esperienza, Europa. 

Il progetto Fileo – frutto dell’impegno di Diocesi di Bergamo, Ufficio per la pastorale dei migranti, Caritas bergamasca, del Centro missionario diocesano e della Fondazione Adriano Bernareggi – porta avanti itinerari che uniscono ricerca e formazione, esperienze di viaggi e narrazioni per far emergere gli aspetti multiculturali della realtà e valorizzarli. 

Fa da filo conduttore a questa settimana di approfondimenti un’indagine sul rapporto tra politiche internazionali, nazionali e locali e processi di integrazione e di mobilità. Gli appuntamenti saranno condotti da autori, artisti ed esperti a partire dal 28 novembre alle 18.30. Saranno inaugurate quattro installazioni ispirate alla storia delle migrazioni in Italia, ai dati sulla migrazione della Fondazione Migrantes, al tema delle frontiere e a quello del viaggio. 

Si potranno ammirare i «Disegni dalla frontiera» di Francesco Piobbichi, operatore sociale con Mediterranean Hope che ha provato a raccontare con le sue matite colorate le storie delle persone incontrate in questi ultimi anni. 

In un apposito spazio saranno proiettati i video «Parole nuove» prodotti da Oim e sarà riproposta l’installazione «Costellazioni migratorie» in cui la narrazione di viaggi vissuti si trasforma in una mappa celeste. 

L’Area Ricerca di Fileo proporrà i suoi consigli di lettura. Alle 20 la chiusura. 

Il 29 novembre sarà ospite di Fileo il giornalista e scrittore Duccio Facchini, direttore della rivista Altraeconomia. Dalle 18 alle 20.30 dialogherà con i giovani della scuola di politica «We Care» attorno al tema delle politiche europee di gestione dei flussi migratori. Alle 20.30 Facchini presenterà il libro «Respinti – Le “sporche frontiere” d’Europa dai Balcani al Mediterraneo».

Una ricostruzione, attraverso dati ufficiali, delle strategie di difesa delle frontiere dei Paesi dell’Unione europea in cui si muovono contraddizione e ipocrisia.

La serata di mercoledì 30 sarà dedicata all’inclusione e alle politiche di integrazione nel mondo del lavoro con incontri e approfondimenti con diversi attori del territorio e il racconto di esperienze vissute. Si inizierà alle 19.30 con un’apericena di incontro con i diversi Sportelli lavoro.

Gli interventi vedranno in apertura l’illustrazione dello scenario di riferimento per poi passare ai percorsi e alle zone d’ombra nel mondo del lavoro. Quindi la narrazione di esperienze concrete sulla presenza della comunità migrante in ambito lavorativo e il dibattito finale. 

Giovedì 1 dicembre si svolgerà un incontro sul tema delle fragilità psicologiche dei migranti e sarà presentato il Progetto Cristalli, percorso di accoglienza e di cura. 

Dalle 9.30 saranno illustrati lo scenario e la genesi del progetto, accompagnando la narrazione con l’esperienza di Medici senza Frontiere in Sicilia nei luoghi dello sbarco dei migranti. Interverrà lo psichiatra Guido Ortelli.

Ci sarà spazio per raccontare anche la situazione dei centri di accoglienza in Bergamasca. Milena Vitali approfondirà i bisogni rilevati dal Centro di Primo Ascolto e coinvolgimento della Caritas diocesana.

Sara Scotti ripercorrerà l’avvio e i primi passi del progetto Cristalli. Seguiranno gli interventi di Erica Rondi e Roberto Riva che approfondiranno la presentazione del progetto nel passaggio dal Centro di accoglienza ad una casa. Gli psicologi Michele Finazzi e Noemi Galleani illustreranno i percorsi psicologici e si passerà in conclusione alla condivisione di alcune esperienze.

In serata, alle 18, Simone Varisco presenterà il 31° Rapporto Immigrazione di Caritas Migrantes, il cui titolo è «Costruire il futuro con i migranti». Sabato 2 dicembre dalle 10 alle 13 sarà possibile partecipare a una visita guidata alle diverse installazioni e allestimenti. La partecipazione a tutti gli eventi è libera e gratuita.

La costruzione di questa Settimana tematica ha visto il lavoro in rete di diverse realtà del territorio – Acli, Cisl, Cgil, Cooperativa Ruah, Sistema accoglienza integrazione – e il contributo di Altraeconomia, Anpi Fara Gera d’Adda, We Care, Fondazione Migrantes, Ufficio diocesano per la Pastorale sociale e del lavoro.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.