Calcinate, visite guidate alla scoperta dei tesori del paese per la Settimana della cultura

Far riscoprire le bellezze del paese dimenticate o che troppo spesso passano inosservate e dargli il valore che meritano.

Con questo obiettivo importante un gruppo di volontari della parrocchia di Calcinate ha ideato, in vista della Settimana della Cultura (15-23 aprile 2023) indetta dalla Diocesi di Bergamo, «Nella città di tutti. Passi…in paese», un percorso di visite guidate alla scoperta della Chiesa parrocchiale, del campanile e della chiesetta di San Martino.

«“ Nella città di tutti. Passi … in paese” è l’opportunità che Calcinate aspettava da tempo per poter finalmente dare luce a una parte delle sue meraviglie – spiega Maria Angela Signorelli a nome di tutto il gruppo di volontari referente del progetto, composto da Laura Macetti, Laura Lorenzi, Roberta Valli, Gabriele Fratus, Samuele Cantoni, Luca Gritti –. Spesso infatti ci troviamo a frequentare i luoghi in cui queste sono custodite senza conoscerne il valore culturale e storico, poco attenti ai significati intrinsechi e alle motivazioni che hanno spinto chi ci ha preceduto a realizzare, non senza sacrifici, tali opere.  Lavorare a questo progetto significa avere voglia di scoprire le qualità che Calcinate ha da offrire, puntando lo sguardo a ciò che ci circonda, accorgendoci che anche in un paese di provincia possono essere custodite opere d’arte, d’architettura e strumenti musicali importanti». Nel progetto, ben accolto da don Davide Gregis, sono stati poi coinvolti tante realtà protagoniste del territorio: dall’amministrazione comunale a tutte le associazioni, i gruppi parrocchiali, Teatrandum e le suore Dorotee, e ancora la biblioteca, la scuola statale di Calcinate, il liceo Artistico La Traccia e la scuola dell’infanzia. «Il progetto ha coinvolto davvero tutto il territorio – continua –. I nostri giovani, dopo aver appreso le bellezze del nostro territorio, faranno da ciceroni durante le visite guidate. Ad aiutarli come staff ci saranno anche gli adulti delle associazioni e della parrocchia. All’interno del percorso (in una chiesina all’interno della chiesa parrocchiale), inoltre, sarà allestita, dalle suore Dorotee, una mostra su don Luca Passi, (Bergamo, 22 gennaio 1789 – Venezia, 18 aprile 1866): originario di Calcinate fu beatificato il 13 aprile 2013 sotto il pontificato di Papa Francesco». Il percorso di visita partirà dalla chiesa parrocchiale. Realizzata a cavallo tra ‘600 e ‘700 (fu infatti iniziata da Filippo Juvarra nel 1643 e conclusa poi nel 1745), contiene diverse opere importanti, oggetto anche di recente restauro, come il dipinto «La Madonna in Trono col bambino, san Domenico e santi» di Enea Salmeggia detto il Talpino, e alcune reliquie e un manoscritto antico. Si visiterà anche la sagrestia e, uscendo dalla chiesa, anche il campanile (per offrire ai visitatori una visuale inusuale di Calcinate e delle sue bellezze). Infine, si visiterà la chiesetta di San Martino, risalente all’anno 1000, vera e propria chicca del territorio con i suoi affreschi medievali. «Il progetto – spiega – è ancora in fase di costruzione, quindi ci saranno altre novità che nei prossimi mesi sveleremo. L’inaugurazione sarà sabato 15 aprile e la conclusione domenica 23 con un concerto d’organo, del nostro bellissimo organo Serassi». «Tutti i giorni, l’intera mostra sarà aperta due ore, con la spiegazione di guide e possibilità di audioguide – conclude –. Il mattino sarà dedicato ai bambini e ragazzi delle scuole, e ci saranno 4 serate a tema. Una delle quali sarà ad opera di Teatrandum, il gruppo teatrale di Calcinate, che metterà in scena uno spettacolo su don Luca Passi. Tutte le visite saranno programmate con prenotazioni on line. Si doteranno tutti i protagonisti di magliette personalizzate».

Andrea Taietti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.