Terra Sancta Museum

0

È stato presentato, a Brescia, il progetto di nuovo museo  “Terra Sancta Museum”, che sarà realizzato a Gerusalemme. I francescani della Custodia di Terra Santa per far conoscere al mondo intero la storia della presenza cristiana in Terra Santa. A presentare le ragioni del progetto fra Pierbattista Pizzaballa, custode di Terra Santa. «In questo particolare e delicato momento storico – ha spiegato – è di fondamentale importanza far conoscere al mondo intero la storia della presenza cristiana in Terra Santa, per favorire una maggiore consapevolezza delle nostre radici».

«Terra Sancta Museum 2015 – ha affermato ancora p. Pizzaballa – nasce anche da queste parole: un’idea che porti la comunità cristiana a instaurare un legame solido e duraturo con Gerusalemme e soprattutto sia l’inizio di un progetto più grande, una rete museale, che da Gerusalemme si estenda in tutti i luoghi della Terra Santa”.

Il Museo, unica esposizione al mondo sulle radici del Cristianesimo e la conservazione dei Luoghi Santi, coprirà una superficie espositiva di 2.573 m2 e sarà composto da tre sezioni, Archeologica, Multimediale e Storica, distribuite in due sedi esistenti (Convento della Flagellazione e Convento di San Salvatore), poco distanti tra loro e vicine alle principali mete di pellegrinaggio e turistiche di Gerusalemme (la Spianata delle Moschee, il Muro del Pianto, la partenza della Via Crucis e il Santo Sepolcro).

Il progettista del Museo è l’architetto Giovanni Tortelli, lo stesso che ha curato l’allestimento del museo della cattedrale di Bergamo.

Share.

Lascia un commento