A Gandino si parla d’amore. Tra letteratura e musica

0

Letture teatrali in scena a Gandino. La manifestazione, giunta alla sesta edizione, è organizzata da Le Acque compagnia teatrale e dal Comune di Gandino, e l’ingresso è libero. Si comincia il 31 luglio alle 21 nel chiostro di S. Maria ad Ruviales di via XX Settembre, 21: in scena «Amore mio» con Alberto Salvi e Matilde Facheris e i musicisti Claudio Fabbrini e Stefano Armati (nella foto). Sarà un reading musicale, dunque. Al centro un amore cantato e un altro narrato in un montaggio divertente e al tempo stesso struggente. La lettura si inerpica tra episodi spiritosi e liti furibonde in un percorso che trova il suo apice poetico in Valsinha, luminoso spaccato di un amore ritrovato ad opera del cantautore brasiliano Chico Buarque. Chi mai non si è occupato di amore? Quale cantautore non si è mai soffermato a raccontare le sue e le altrui pene amorose? Quale scrittore non si è mai inoltrato nei oscuri meandri della passione? Nessuno. Mai. Ed è perciò che il materiale è vastissimo. Il 7 agosto alle 21 nella sede di Palazzo Bertocchi in via G. B. Castello, 11 va in scena invece «Cyrano di Bergerac» con Virginio Zambelli, Katia Cassella e Stefano Maestrelli, lettura drammatizzata a più voci. Estratto dalla celebre commedia teatrale pubblicata nel 1897 dal poeta drammatico Edmond Rostand e ispirata alla figura storica di Savinien Cyrano de Bergerac, uno dei più estrosi scrittori del seicento francese, precursore della letteratura fantascientifica. Cyrano è uno dei personaggi più conosciuti e amati del teatro. Tenace, temerario, fiero: è un vero eroe romantico e al contempo un personaggio straordinariamente moderno.

Share.

Lascia un commento