A Villa d’Almé una parola per ricominciare con Michele Serra: «Scelta»

0

Cosa vuol dire scegliere in tempi come questi, in cui ogni direzione sembra portare, potenzialmente, al buio? Il ciclo di incontri «Parole per ricominciare» proposto nell’ambito della rassegna Molte fedi sotto lo stesso cielo prova a ribaltare la prospettiva per «aprire il campo del possibile, ricominciare ad agire a partire da un ripensamento comune. Un atto di responsabilità, che va giocato in una dimensione di impegno collettivo come fondamento permanente della vita comunitaria». Martedì 18 novembre, alle 20,45, c’è l’occasione di confrontarsi con un testimonial d’eccezione, il giornalista e scrittore Michele Serra, che parlerà della “scelta”. Appuntamento al teatro Serassi di Villa d’Almè (via Locatelli Milesi, 6). Noto per il suo umorismo e lo stile inconfondibile, Serra scrive per la carta stampata (Repubblica, L’Espresso, Vanity Fair), per il teatro e la tv. Il suo ultimo romanzo Gli sdraiati è dedicato ai figli adolescenti e alla scelta di essere padre.
Le altre parole per ricominciare sono state la “cura” di Alessandro Bergonzoni, l’“essenzialità” di Mauro Magatti, “l’indignazione” di Cecilia Strada, “bene comune” con Luigino Bruni. Attenzione però: l’ultimo appuntamento dal titolo “convivialità” con la sindaco di Betlemme Vera Baboun è stato rimandato al 4 marzo (non più il 2 dicembre). Gli incontri sono ad ingresso gratuito, previo prenotazione sul sito web www.moltefedisottolostessocielo.it.
Nel video qui sotto come assaggio vi proponiamo un reading de «Gli sdraiati» (Feltrinelli) con Michele Serra e la partecipazione straordinaria degli Enerbia.

Share.

Lascia un commento