Valle Imagna: due incontri per pensare al lavoro del futuro

0

Un vecchio proverbio dice “l’unione fa la forza”. Vale anche oggi, soprattutto nel campo del lavoro. Lo mette in chiaro il percorso compiuto negli ultimi anni in Valle Imagna con la creazione di reti d’impresa come Agrimagna su agricoltura e prodotti tipici della valle e Wood Italy per la lavorazione del legno, e poi nell’ambito dell’edilizia, dell’ecoturismo, tra cooperative sociali sulle fonti di energia ecosostenibili. Ma quali prospettive ci sono per il lavoro in Valle Imagna? Se ne parla domani, mercoledì 26 novembre alle 20,30 nella sala della comunità di Valsecca e giovedì 27 nella sala della comunità di Corna Imagna in due incontri promossi dall’azienda speciale consortile Valle Imagna-Villa d’Almé, dall’azienda territoriale per i servizi alla persona, in collaborazione con l’ufficio per la pastorale sociale e del territorio e il vicariato locale di Rota Imagna. Sono, come spiegano gli organizzatori “due incontri sul territorio per condividere le difficoltà del vissuto lavorativo e per trovare slancio per migliorare il proprio quotidiano”. Intervengono don Cristiano Re, direttore dell’Ufficio per la pastorale Sociale e del lavoro di Bergamo su “Un lavoro per tutti, un compito per ciascuno” e Giacomo Invernizzi, presidente dell’azienda speciale consortile Valle Imagna-Villa d’Almé su “Generare lavoro in Valle Imagna”. E’ da quattro anni che questi soggetti si sono messi a un tavolo per ragionare sui bisogni della valle a partire dal lavoro e dal sostegno alle imprese locali. Sono stati avviati diversi percorsi per mantenere le attività già presenti sul territorio, sostenere le idee innovative, fare in modo che le aziende non ragionassero più ognuna per sé ma con la condivisione di alcuni processi, così da rendere possibili anche iniziative di sviluppo che singolarmente sarebbero state insostenibili. In questo contesto gli incontri diventano un momento fondamentale per confrontarsi sul futuro, su nuove idee e nuovi progetti. Tra le azioni in programma infatti ora c’è quella di sostenere l’imprenditoria giovanile. Queste due serate coinvolgono da vicino le parrocchie del vicariato della Valle Imagna e l’invito a partecipare è rivolto in particolare ai giovani, interessati da vicino.

Share.

Lascia un commento