Giovani talenti della musica per festeggiare il Natale nel nome delle missioni

0

Il 3 dicembre è la festa di San Francesco Saverio, un prete gesuita che, nel marzo 1541, partì per le Indie orientali dove rimase, come missionario, per il resto della sua vita. Proprio nella mattinata di oggi – ricorrenza del Santo spagnolo, protettore delle missioni – il CMD, Centro Missionario Diocesano di Bergamo, insieme ad ASCOM, ha presentato la dodicesima edizione del Concerto di Natale e, soprattutto, ha annunciato i nomi dei tre missionari bergamaschi ai quali quest’anno viene assegnato il premio San Giovanni XXIII, giunto alla settima edizione.
«Sono molti i missionari che meriterebbero questo premio – spiega don Giambattista Boffi, direttore del CMD -, noi lo assegniamo a queste tre persone perché diventino un segno». Un segno a nome di tutti i missionari bergamaschi che, come ricorda il sindaco Giorgio Gori, intervenuto in conferenza, «sono oltre ottocento in tutto il mondo su un totale di undici mila missionari italiani».
I tre assegnatari del premio sono tre personalità che Bergamo ha imparato a conoscere per il loro impegno missionario nel mondo. Padre Giuseppe Rinaldi (nato a Bergamo nel 1934), premiato per la sua intensa attività nell’Istituto Saveriano e nella diocesi di Bergamo a beneficio dei gruppi missionari; “un missionario sulle nostre strade” come lo definisce don Boffi.
Don Mario Cassera, nato a Cene nel ’54, missionario dal 2004, prima in Myanmar e, dal 2012, ad Algeri come sacerdote fidei donum; “il premio, oltre a riconoscere il servizio di don Mario, diventa un segno di vicinanza e partecipazione a popolazioni chiamate a testimoniare la fede in situazioni di minoranza e, talvolta, di persecuzione”.
Il terzo riconoscimento è alla memoria di suor Margherita Ravelli (Orio al Serio, 1949), deceduta lo scorso 4 settembre in un disastroso incidente stradale in Malawi, dove si trovava come missionaria, presso la comunità di Ntcheu, dal 1997; “a lei va la gratitudine della nostra Chiesa, attraverso questo premio, per tutti i missionari che hanno perso la vita nel loro ministero”.
A conclusione della conferenza stampa, è stato presentato, dal Maestro Christian Serazzi, il concerto natalizio “Abita la stella!” che avrà luogo sabato 13 dicembre presso la Basilica di Sant’Alessandro in colonna. «Oltre ad un aspetto artistico, l’obiettivo è quello di mettere in luce giovani talenti – afferma Serazzi – tra cui il coro di voci bianche “Artemusica”, “I piccoli musici” di Casazza, un ensemble di fiati e ottoni del Conservatorio di Bergamo e molti altri». Sessanta strumentisti e cinquanta coristi si esibiranno in una serata pensata e voluta dal CMD e da ASCOM, con il contributo del Credito Bergamasco, volto a sostenere i progetti del Centro Missionario.
centromissionario

cassera

ravelli

Share.

Lascia un commento