San Giovanni XXIII modello di vita e di stile: nascono i Cenacoli Giovannei

0

La Fondazione Papa Giovanni XXIII ha dato vita nei giorni scorsi a una nuova iniziativa i “Cenacoli Giovannei”, che si propongono di alimentare la preghiera e la devozione a San Giovanni XXIII. La presentazione, è avvenuta la sera di martedì 25 novembre, proprio nel 133° anniversario della nascita di Angelo Giuseppe Roncalli (1881) nella sede della Fondazione Papa Giovanni XXIII di via Arena 26, a Bergamo Alta.
«Il nome dei “Cenacoli Giovannei” – sottolinea la Fondazione – richiama subito il Cenacolo dove Gesù, nell’Ultima Cena, seduto a mensa con i suoi amici più intimi, ha istituito l’Eucaristia. Nel Cenacolo è nata la Chiesa, il giorno di Pentecoste, quando gli Apostoli, raccolti in preghiera con Maria, hanno ricevuto lo Spirito Santo. Dal Cenacolo sono partiti per annunciare il Vangelo di pace nel mondo intero. L’Eucaristia, la Pentecoste, la Chiesa, la Vergine Maria, l’annuncio del Vangelo, il ministero apostolico, l’amicizia, la pace: sono i temi più cari a Papa Giovanni, gli elementi principali della sua spiritualità». Nei «Cenacoli Giovannei» viene offerta la possibilità di approfondire le riflessioni di Papa Giovanni e di seguirne le indicazioni anche in un cammino di preghiera, con assiduità e metodo, lasciandosi guidare e accompagnare soprattutto dalle pagine del Giornale dell’anima, memori di quanto disse lo stesso Papa Giovanni: «La mia anima è in questi fogli più che in qualsiasi altro mio scritto».
L’incontro che si è tenuto presso la Fondazione Papa Giovanni XXIII, al quale hanno partecipato circa 70 persone, è iniziato con la celebrazione dell’Eucaristia, nella quale sono stati utilizzati i testi della memoria liturgica di san Giovanni XXIII. Al termine della Messa è stato benedetto un quadro raffigurante Papa Roncalli, opera del maestro Angelo Capelli. Quindi è stata illustrata l’iniziativa dei “Cenacoli Giovannei” insieme alla presentazione del 2° numero della rivista Ioannes XXIII, tutto dedicato alla santità di Papa Giovanni. La serata è poi proseguita con un fraterno momento di convivialità, reso ancor più festoso dal calore del fuoco e dal sapore contadino dei cibi serviti, in un clima di semplicità che ben si addice alla figura di Papa Roncalli. L’iniziativa dei «Cenacoli Giovannei» è stata incoraggiata dal Vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, il quale ha espresso l’auspicio che vi aderiscano persone, sacerdoti, laici, gruppi, parrocchie, comunità religiose che riconoscono in san Giovanni
XXIII un modello di vita cristiana e di stile ecclesiale. Oltre al Direttore della Fondazione, don Ezio Bolis, erano presenti il Presidente del Comitato Scientifico, monsignor Goffredo Zanchi, don Filippo Bolognini (pronipote di Papa Giovanni), don Giovanni Gusmini e don Alessandro Baitelli, collaboratori della Fondazione. La Fondazione si impegna a preparare ogni mese e a spedire via e-mail a tutti i membri dei Cenacoli Giovannei una traccia con testi scelti e commentati, che siano occasione di riflessione e di preghiera sulla spiritualità di san Giovanni XXIII. Per informazioni sulle modalità di iscrizione ai «Cenacoli Giovannei» si può inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: cenacoli@fondazionepapagiovannixxiii.it oppure telefonare al numero 035.4284103.

Share.

Lascia un commento