«Mondo di silenzio»: al Teatro Sociale in scena la storia vera di Ilaria

0

Debutta domenica al Teatro Sociale nell’ambito della rassegna Giocarteatro uno spettacolo particolare di Teatro Prova: «Mondo di silenzio». Dove si racconta la storia vera di Ilaria Galbusera, 23 anni, bergamasca, studentessa di economia, pallavolista, sorda. E si dice, tra le righe che «Con la forza di volontà si può arrivare davvero in alto». Sul palco la storia incomincia alla vigilia del trasloco per Ilaria e suo fratello Roberto che stanno per lasciare il posto dove sono cresciuti. «Tra giochi, scherzi, storie e qualche litigio – racconta la presentazione dello spettacolo -, è tempo di mettere ordine tra le scatole che li circondano e tra i ricordi che vi sono custoditi. Per i due è l’occasione per rivivere con leggerezza la loro storia insieme e per mettersi in ascolto unendo due mondi tanto distanti. Roberto ama suonare la batteria e riempie il silenzio con i suoi ritmi travolgenti; Ilaria è curiosa, attenta a tutto ciò che la circonda, le piace chiacchierare, è sempre in movimento e, anche se le piace la musica, non può sentirla. Lei vive in un mondo di silenzio: è sorda dalla nascita. Una storia di straordinaria normalità che racconta il valore dell’ascoltarsi, il significato profondo del silenzio e il fatto che le barriere tra le persone esistono solo se si vogliono creare. Lo spettacolo è dedicato a grandi e piccoli dai 5 anni in su. Ilaria Galbusera è conosciuta non solo per essere stata incoronata a Praga “Miss Deaf World” nel 2011 ma anche per le sue doti artistiche in “Diversamente Zelig”. A gennaio 2014 ha incontrato Sofia Licini, 28enne bergamasca, laureata al DAMS di Bologna, ufficio stampa ed attrice della compagnia Teatro Prova, udente.
«Un incontro casuale fra due persone diverse, tra due mondi – racconta la presentazione dello spettacolo -, uno fatto di parole, suoni, voci e un altro fatto di sguardi, segni, silenzio. Uno scambio che diventa cercato e che si trasforma in amicizia. Dall’urgenza di dire, di condividere con altri la scoperta di un modo di comunicare nuovo e intenso, nasce l’idea di creare uno spettacolo a più mani: Mondo di Silenzio, affidato alla regia di Stefano Mecca, direttore artistico di Teatro Prova, con la consulenza di Federica Baroni (docente dell’ Università di Bergamo nonché interprete della Lingua Italiana dei Segni) e con il patrocinio dell’ Ens (Ente Nazionale sordi). Dalla collaborazione di più persone e di diverse competenze viene messa in scena una storia ispirata a quella di Ilaria e di suo fratello Roberto (interpretato dall’attore Marco Menghini). Uno spettacolo che vuol parlare a tutti, dai bambini agli adulti e si interroga sull’importanza della comunicazione e dell’ascolto.

PRENOTAZIONE per il Teatro Sociale: i biglietti possono essere acquistati presso la biglietteria del Teatro Donizetti Piazza Cavour 15, Bergamo Tel. 035.4160601/602/603 oppure on line su www.vivaticket.it . Apertura botteghino vendita biglietti ore 15,45.
‪Teatro Prova ha riservato le prime due file in platea, fino ad esaurimento posti, alle persone sorde, in modo da permettere una miglior fruibilità dello spettacolo.
Presentando al personale ATB il biglietto d’ingresso o la cedola della prenotazione on-line dello spettacolo in programma al Teatro Sociale si avrà accesso GRATUITO ai mezzi pubblici ATB (compresa funicolare) da e per Città Alta, a partire dalle ore 14 del giorno di spettacolo.

Share.

Lascia un commento