Da Zogno a Boltiere, da Monterosso a Carenno: sfilate e frittelle all’oratorio

0

Sfilate, frittelle, balli in maschera: la creatività si scatena negli oratori bergamaschi in occasione del Carnevale. È già da più di un mese che animatori, genitori e ragazzi sono al lavoro negli oratori per preparare la festa: anche questa è un’occasione per stare insieme. Laboratori per i costumi, preparazione dei carri, maschere, feste, musica, teatro; ognuno trova lo spazio per mettere a frutto il proprio talento.
C’è chi ha scelto di cavalcare il tema dell’Expo, con un occhio di riguardo all’alimentazione e all’educazione alimentare come l’oratorio di Monterosso, dove il tema è appunto “Exponiti”:  «Ci si travestirà da alimenti senza dimenticare il legame tra le generazioni e i mestieri legati al cibo. Largo alla fantasia!». Anche a Boltiere il filo conduttore della sfilata all’oratorio è l’Ortincantato. « Ti senti più fragola o carota? Un magico funghetto o un succoso grappolo d’uva?» dice la locandina-invito. I ragazzi hanno preparato i vestiti all’oratorio in un laboratorio durato tre domeniche.
Nembro si cimenta con Paperopoli: il laboratorio della Banda Bassotti sta lavorando da un mese per preparare la sfilata di lunedì prossimo. Si vestiranno da Bassotti o da monete di Paperone. Il laboratorio Paperini & Paperine ha realizzato le scenografie per la festa. Domenica 15 ci sarà la sfilata dalle 14,30, con partenza dalla piazzetta di Viana e fino all’oratorio. Martedì dalle 15 animazione per i bambini in oratorio.
Particolare la scelta di Carenno, dove la sfilata si svolgerà (con rito ambrosiano) il 21 febbraio: ogni zona delle parrocchie di Carenno, Lorentino e Sopracornola ha scelto un Paese europeo e ha realizzato un carro a tema. Per superare confini, differenze e frontiere. Alle 13,30 ritrovo dei partecipanti alla sfilata e dei carri al campo sportivo parrocchiale, e subito dopo la sfilata festa in oratorio. Urgnano sfrutta la coincidenza tra San Valentino e Carnevale per organizzare per il 14 febbraio una cena di San Valentino e insieme una festa per i bambini: appuntamento (su prenotazione) alle 19 in oratorio. Alle 20,30 festa sempre in oratorio con animazione aperta a tutti organizzata dal gruppo missionario locale. Domenica 15 la sfilata con i carri attraverso le vie del paese, dalle 14,30 in piazza Libertà. Ci sarà anche un concorso per le maschere. Lunedì 16 al cineteatro Cagnola spettacolo di carnevale. Martedì 17 grande carnevale dei bambini alle 14,30 all’oratorio, con animazione per piccoli e grandi e tante frittelle (info www.oratoriourgnano.it). In grande stile il carnevale Zognese 2015. Tante iniziative promosse dal Comune di Zogno in collaborazione con l’oratorio e associazione esercenti Punto Amico. Domenica 15 sfilata con ritrovo nell’area mercato alle 13,45. Alle 14,30: partenza sfilata e conclusione all’oratorio di Zogno. Premi per i carri e i gruppi mascherati più belli. A Martinengo la Proloco con l’oratorio organizza la tradizionale festa di carnevale, che si terrà domenica con la sfilata in maschera da Piazza Maggiore alle 14. Saranno premiati i migliori gruppi carnevaleschi, la migliore famiglia con maschera a tema e le migliori tre maschere tra i bambini. I premi saranno offerti dalla proloco e dall’oratorio.Il tema è «Il fantastico mondo delle fiabe». Tema fiabesco anche a Brusaporto, ispirato ad «Alice nel paese delle meraviglie». La festa per i ragazzi di elementari e medie è martedì 17 dalle 14,30 all’oratorio. Ci sarà anche la tradizionale sfilata per le vie del paese. A Ranica domenica alle 17 al Teatro del Borgo c’è uno spettacolo: «La lampada magica», a cura della compagnia «Oh, mamma, il sire». A Stezzano festa in momenti diversi per ragazzi di età diverse: sabato 14 dalle 20,20 nel salone dell’oratorio Carnevale Stazza per terza media e adolescenti, sul tema “Personaggi dei film”. Domenica da piazza Libertà alle 14,30 sfilata per le vie del paese con l’unione filarmonica stezzanese. Lunedì 16 (dalle 16 alle 18) all’oratorio carnevale per bambini da 3 a 6 anni. Martedì la festa per i bambini da 7 a 11 anni (dalle 16). Le feste di lunedì e martedì sono su iscrizione (contributo di 2 euro). Molti oratori hanno introdotto una clausola di fair play, che vale per tutti: lasciare a casa bombolette di schiuma, manganelli, fialette puzzolenti e tutto ciò che può rovinare il divertimento agli altri. Meglio festeggiare senza farsi male.

 

Share.

Lascia un commento