Società e storia del cristianesimo: all’Università di Bergamo un corso aperto al pubblico

0

Parte venerdì 13 febbraio all’Università degli Studi Bergamo, sede di Sant’Agostino, Sala delle Conferenze, il corso di «Società e storia del cristianesimo ». La cattedra, come era già stato annunciato all’inizio dell’estate, è intitolata a San Giovanni XXIII. L’insegnamento, nato dalla collaborazione tra l’Ateneo e la Fondazione Papa Giovanni XXIII, rientra nel corso di laurea magistrale in Scienze pedagogiche – Dipartimento di Scienze Umane e Sociali. Oltre che agli studenti, le lezioni sono aperte anche al pubblico, che può partecipare liberamente e gratuitamente all’intero corso oppure scegliere di seguire solo qualche incontro.
Il tema trattato verte sui rapporti tra Chiesa e modernità, considerati nella stagione del modernismo, uno dei momenti più significativi e drammatici del confronto che nel primo Novecento si è prodotto negli ambienti culturali, ecclesiali e politici di mezza Europa. Le questioni poste allora sono ancora di strettissima attualità e toccano nodi centrali del dibattito culturale contemporaneo: i rapporti tra scienza e fede, la distinzione tra piano religioso e piano politico, la legittimità del metodo storico nell’esegesi biblica, l’evoluzione dei dogmi nel permanere della verità, la possibilità di coesistenza tra libera ricerca e obbedienza al magistero, le sottili relazioni tra esperienza religiosa universale e mistica cristiana. Il corso, tenuto dal professor Ezio Bolis, prevede anche l’intervento di studiosi la cui competenza in materia è riconosciuta a livello nazionale e internazionale: il 20 febbraio, alle 15.30, il professor Annibale Zambarbieri (Università di Pavia) terrà una lezione su «Il modernismo in Italia: Ernesto Buonaiuti»; il 13 marzo, alle 15,30, il professor Kurt Appel (Università di Vienna) parlerà de «Il
modernismo nei paesi di lingua tedesca»; il 15 maggio, alle 15.30, il prof. Giovanni Vian (Università Ca’ Foscari di Venezia) tratterà il tema «La condanna del modernismo e le sue conseguenze». Per conoscere il programma completo del corso, gli argomenti delle lezioni, le date e gli orari, si può consultare il sito internet della Fondazione Papa Giovanni XXIII ( www.fondazionepapagiovannixxiii.it ) oppure quello dell’Università di Bergamo, Dipartimento di Scienze umane e sociali (www.unibg.it).

Share.

Lascia un commento