1 commento

  1. Francesco Rampinelli on

    A leggere l’articolo, sembrerebbe che il matrimonio misto (misto dal punto di vista religioso, s’intenda) sia una cosa buona e giusta, da guardare con simpatia ed ammirazione, se non addirittura da emulare: quant’è bello coronare il sogno d’amore in multicolor davanti al funzionario comunale; al contrario, il matrimonio “omoreligioso” sarebbe grigio o addirittura nero. Certo, per la mentalità dominante che riduce la religione ad un fatto privato del tutto irrilevante, è proprio così. Il mondo surrettiziamente finge che l’amore (leggi: l’attrazione fisica condita da un temporaneo sentimento di benevolenza) venga prima di tutto: finché dura. Ma da cattolici, dobbiamo respingere al mittente queste falsità propagandistiche, queste mistificazioni della realtà. Noi conosciamo, non per nostro merito ma per Grazia divina, su che cosa e soprattutto su Chi si regge il matrimonio cristiano ed è questo solo a cui possiamo attribuire pienezza di significato e modello di vita. Vero?

Lascia un commento