Il telero di Salvador Dalì e lo spettacolo di Finzi Pasca: Bergamo scopre «La Verità»

0

Manca poco meno di una settimana all’inaugurazione della Stagione di Prosa del Teatro Donizetti e cresce l’attesa per il primo spettacolo «La verità» di Daniele Finzi Pasca, che ha una storia particolare. Incomincia con un telero chiuso in una cassa di legno che viene scoperto nei depositi del Metropolitan di New York: è un pezzo raro, straordinario ed enigmatico, uno dei fondali dipinti da Salvador Dalí negli anni ’40 per la sua versione in forma di balletto del Tristano e Isotta di Richard Wagner. Il fondale viene acquisito dalla Fondazione Dalí Figueras (Spagna). È il 2010: Daniele Finzi Pasca – efficace artista, creatore e poeta svizzero che traduce in visioni le acrobazie circensi – sta pensando ad un nuovo spettacolo con la moglie Julie. Gli propongono di utilizzare un fondale di Dalì per un suo lavoro e così nasce “La Verità” che debutta nel 2011 a Lugano, prima produzione del nuovo Teatro Sunil e Inlevitas. Da allora il viaggio dello spettacolo non si è più fermato e arriva al Teatro Donizetti di Bergamo (15-20 dicembre) come titolo inaugurale della prima Stagione di prosa firmata dal direttore artistico Maria Grazia Panigada. Intorno a questo importante debutto nella città orobica, si sviluppa un intenso programma di incontri dal 10 dicembre con artisti, laboratori e una mostra degli allievi dell’Accademia di Belle Arti «Carrara». Si comincia giovedì 10 dicembre alle ore 18 nella Sala Tremaglia del Teatro Donizetti, dove è prevista una conferenza di Elio Grazioli, docente dell’Università di Bergamo, su «Il Tristano paranoico-critico di Salvator Dalì» a partire dal telero (ingresso libero). Imperdibile, martedì 15 dicembre alle 10, l’apertura della cassa e il posizionamento in palcoscenico del fondale di Salvator Dalì, bellissima cerimonia pubblica di consegna al teatro e agli spettatori (ingresso libero con prenotazione obbligatoria). Il fondale, 9 x 15 m., frutto dell’unione di una ventina di teli, ritrae l’infelice amore fra Tristano e Isotta ed è stato dipinto da Salvator Dalì negli anni ’40 a New York per il balletto Tristan Fou (versione surrealista dell’opera di Richard Wagner). Il modellino e gli schizzi originali del paesaggio, realizzati da Dalí nel 1938, rubati durante la guerra dai nazisti e ritrovati dopo il conflitto, oggi sono affidati alla Fondazione Dalí Figueres. Durante i giorni di replica de La Verità, gli studenti degli Istituti Superiori di Bergamo e Provincia potranno partecipare a visite guidate dai coetanei dell’Accademia di Belle Arti «Carrara», in cui si spiegano e decodificano la poetica di Dalí e quella del «telero».
Lo spettacolo porta con sé un entusiasmante programma pensato non solo per gli studenti, ma per chiunque si voglia avvicinare al mondo avventuroso della compagnia Finzi Pasca. Si va da una tre giorni intensiva di teatro su “Il luogo dell’invisibile” tenuta da Antonio Vergamini, uno degli artisti-icona della Compagnia Finzi Pasca; ad un primo incontro con lo scenografo visionario della compagnia, Hugo Gargiulo, che ha liberamente reinterpretato l’opera di Dalì; ad un secondo incontro durante il quale gli artisti di Finzi Pasca spiegheranno come è nata La Verità e come è intimamente legata alla tela. E sempre gli artisti saranno a disposizione di pubblico e scuole, per mostrare le fasi di training e riscaldamento prima dello spettacolo e la nascita dei numeri acrobatici.
Infine, gli studenti dell’Accademia di Belle Arti “G. Carrara”, guidati dai docenti Giovanni De Lazzari e Francesco Pedrini, stanno preparando una mostra dal titolo Corpo-disegno-teatro “suggerita” dal telero di Dalì, che sarà ospitata al Ridotto Gavazzeni del Teatro Donizetti e visitabile nei giorni di spettacolo.

PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

Giovedì 10 dicembre, ore 18 Sala Tremaglia Teatro Donizetti
IL TRISTANO PARANOICO-CRITICO DI SALVADOR DALÌ
Conferenza sul telero “Tristano e Isotta” di Salvador Dalì
Relatore: Elio Grazioli – Università degli Studi di Bergamo / Accademia di Belle Arti “G. Carrara”.
Ingresso libero

Venerdì 11 dicembre, ore 19-22, Spazio Isabelle a Ranica
Sabato 12 e domenica 13 dicembre, ore 10-13 e 14-16, Spazio Isabelle a Ranica
IL LUOGO DELL’INVISIBILE
Corso intensivo di teatro diretto da Antonio Vergamini, Compagnia Finzi Pasca
“Il luogo dell’invisibile” è un incontro pratico aperto a chiunque abbia una vera passione per il teatro. Si lavorerà sulla vigilanza, la molteplicità, il ritmo. Si affronterà la creazione teatrale lavorando in particolare sul tragico e sul ridicolo.
I posti sono esauriti. Per la lista d’attesa scrivere a gerosa.donizetti@gmail.com

Martedì 15 dicembre, ore 10, Teatro Donizetti
CERIMONIA DI DALÌ
Il fondale di Dalì sarà mostrato per la prima volta alla città nel corso di una cerimonia d’inaugurazione aperta al pubblico cui parteciperà la Compagnia Finzi Pasca.
Ingresso libero su prenotazione obbligatoria al tel. 035.4160612 / 678 (da lunedì a venerdì, ore 9-12 e 15-17)

Mercoledì 16 e giovedì 17 dicembre, ore 11, Teatro Donizetti
VISITA GUIDATA al telero originale di Salvador Dalì
A cura degli Studenti dell’Accademia di Belle Arti “G. Carrara”
Ingresso riservato agli studenti degli Istituti Superiori di Bergamo e Provincia

Giovedì 17 dicembre, ore 14.30 Aula Didattica dell’Accademia Carrara
Incontro con Hugo Gargiulo. L’incontro, rivolto agli allievi dell’Accademia di Belle Arti “G. Carrara” e dell’Università degli Studi di Bergamo, illustrerà il lavoro dello scenografo per La verità e la sua reinterpretazione dell’opera di Dalì.
Ingresso riservato agli studenti

Giovedì 17 dicembre, ore 18, Sala Riccardi Teatro Donizetti
La compagnia di DANIELE FINZI PASCA e Elio Grazioli incontrano il pubblico per raccontare della nascita e della messinscena dello spettacolo La verità. Ingresso libero

Venerdì 18 dicembre, ore 18.15 | Teatro Donizetti
TRAINING ACROBATICO con fondale di Dalì
Il pubblico sarà accolto nel foyer del Teatro Donizetti dove si svolgerà una visita guidata al telero a cura degli studenti dell’Accademia Carrara di Belle Arti “G. Carrara”. Alle 18.45 il pubblico accederà quindi in platea, da cui potrà assistere alla fase di preparazione di un numero acrobatico dello spettacolo, fase che si svolge davanti al fondale di Salvador Dalì. Ingresso libero su prenotazione obbligatoria al tel. 035.4160612 / 678 (da lunedì a venerdì, ore 9-12 e 15-17)

Sabato 19 dicembre, ore 18 | Teatro Donizetti
SHOW CALL “La verità”
Gli allievi delle scuole di teatro di Bergamo e provincia saranno accolti nel foyer del Teatro Donizetti dove si svolgerà una visita guidata al telero a cura degli studenti dell’Accademia Carrara di Belle Arti “G. Carrara”. Alle 18.30 i ragazzi accederanno quindi in platea, da cui potranno assistere alla fase di riscaldamento della Compagnia Finzi Pasca.
Ingresso riservato agli allievi delle scuole di teatro di Bergamo e Provincia. Prenotazioni: tel. 035.4160612 /678

Dal 15 al 19 dicembre, ore 20-22.30 | Ridotto Gavazzeni Teatro Donizetti
Domenica 20 dicembre, ore 15-17.30 | Ridotto Gavazzeni Teatro Donizetti
CORPO-DISEGNO-TEATRO
Mostra degli studenti dell’Accademia di Belle Arti “G. Carrara”, a cura di Giovanni De Lazzari e Francesco Pedrini, docenti di anatomia e disegno presso l’Accademia.
La mostra sarà visitabile durante le aperture del Teatro Donizetti in occasione delle repliche dello spettacolo La verità.
Ingresso riservato a coloro che hanno acquistato un biglietto per lo spettacolo La verità.

L’immagine: © Salvador Dalí, Fundación Gala-Salvador Dalí

INFORMAZIONI
Informazioni sugli spettacoli: tel. 035.4160678 dal lunedì al venerdì ore 9-12 / 15-17.
Biglietteria del Teatro Donizetti: tel. 035.4160601/602/603; da martedì a sabato, ore 13-20; domenica ore 14-15:30 (solo nelle domeniche di spettacolo).
Acquisti online su vivaticket.it
I biglietti hanno un costo da 10 a 28 euro.

 

Share.

Lascia un commento